La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Il Presidente in città


Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano è a Pisa il 20 ottobre

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano arriva a  Pisa il 20 ottobre. Ad accogliere il Presidente che parteciperà in giornata a una serie di eventi e celebrazioni, saranno 1200 bambini delle scolaresche pisane. L’agenda del presidente è piuttosto fitta: alle 10 inaugurerà il nuovo Corso Italia (con la rinnovata pavimentazione) scoprendo la targa in ricordo dell’evento. Alle 10:30 si recherà in via Giuseppe Mazzini presso la Domus Mazziniana per celebrarne la riapertura dopo i lavori di ristrutturazione e poi (ore 11:15) renderà omaggio a Giuseppe Garibaldi in occasione del restauro della statua dell’eroe dei due mondi.

Infine alle 11:35, dopo l’omaggio ai “Caduti di Curtatone e Montanara” in occasione del restauro del monumento, il Presidente Giorgio Napolitano pronuncerà la dichiarazione ufficiale dell’apertura dell’anno accademico partecipando al convegno “Mazzini e la Democrazia” programma nell’Aula Magna del Palazzo della Sapienza. Oltre al Capo della stato, all’incontro saranno presenti il rettore dell’Università di Pisa Massimo Augello, il sindaco della città Marco Filippeschi, Giuliano Amato presidente del Comitato dei garanti per le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Il Presidente lascerà Pisa intorno alle 13:00, ma a partire dal tardo pomeriggio  i festeggiamenti per il nuovo Corso Italia proseguono.

Alle 17:30 la Funkoff, la più nota band di strada italiana, attraverserà il centro storico proponendo la sua esaltante miscela di funky, jazz, soul e rock. Alle 18:45 in piazza Chiara Gambacorti è in programma il concerto del Coro Voci Bianche diretto da Angela Ditaranto, mentre sempre nella medesima piazza il Libero Coro Bonamici (diretto da Ilaria Bellucci) si esibirà alle 19:00.

Quasi in contemporane, alle 18:30 presso le Logge di Banchi c’è il Gran Ballo Risorgimentale (a cura del Circolo Pisano della Società di Danza): in programma è il Valzer figurato   – Giuseppe Verdi, Valzer ‘La Donna è mobile’ da “Il Rigoletto” di Giuseppe Verdi), la Contraddanza   – Giuseppe Verdi,   da ‘I  Vespri Siciliani’ sempre di Verdi), il secondo Valzer figurato  (Valzer Acquerelli, op. 258 Josef Strauss), la Quadriglia (“Il Pipistrello” op.363 di Johann Strauss II), il terzo Valzer figurato (Valzer à la Paganini, op.11 di Johann Strauss I) e la Marcia Pas de trois  (Defilier marsch, op.53 di Josef Strauss). I balli proseguono poi in compagna della Società Filarmonica Pisana con la Marcia figurata (Marcia da ‘Ernani’ di Giuseppe Verdi), il Valzer figurato  (Valzer Brillante di Giuseppe Verdi) e il Galop ( Galop da ‘Excelsior” di Romualdo Marenco. Alle 19:00 inizia il concerto del complesso e coro della Società Filarmonica Pisana con l’esecuzione di canti poplari (“La bella Gigogin”, “Addio del Volontario/L’innamorata del volontario”), di “Chi per la patri muor” di Saverio Mercadante, “Patria Oppressa” e Va’ Pensiero” di Verdi e il canto degli italiani (l’Inno di Italia) di Michele Novaro.

I festeggiamenti sono in programma anche in piazza Garibaldi (ore 18:45) dove Marco Azzurrini reciterà il racconto  “Una pallottola per Garibaldi” di Paola Pisani Paganelli, che narra dello sbarco di Garibaldi allo scalo del Calambrone e del suo lungo soggiorno alla locanda delle Tre Donzelle per la convalescenza della ferita alla gamba riportata in Aspromonte, al Keith Cafè (viaa Zandonai) dove alle 19:30 Paolo Giommarelli interpreta il testo di F. Farina “L’ultimo nascondiglio di Mazzini” ispirato al restauro della statua di Mazzini a Pisa.

Dalle 20:30 alle 22:30 del 20 ottobre presso il cineclub Arsenale verranno proiettati documentari e testimonianze nell’ambito della rassegna “Uno sguardo sulla storia della città”, mentre dalle 16:00 in avanti sarà possibile effettuare visite di gruppo (massimo 20 persone per volte selezionate in base all’ordine di arrivo) alla Domus Mazziniana.

 

 

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy