La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Pisa Folk Festival 2012


Il gruppo 'Nkantud'Aziz a Pisa il 25 maggio per il Pisa Folk Festival

Il gruppo 'Nkantud'Aziz a Pisa il 25 maggio per il Pisa Folk Festival

Parte il 23 maggio e termina il 26 dello stesso mese la decima edizione del Pisa Folk Festival, rassegna di musica (e non solo) dedicata alla tradizione folk italiana. Il calendario di quest’anno propone concerti, rappresentazioni teatrali e incontri riservati all’esaltazione della diversità tra comunità e culture eterogenee.
Lo spettacolo di esordio è “Iancu, un paese vuol dire” dei Cantieri Teatrali Koreja organizzato il 23 maggio  presso il Palazzo della Sapienza (ore 18:00 via Curtatone e Montanara 15 Pisa), e incentrato sull’importanza delle radici e delle lingue nel rispetto reciproco tra tradizione e innovazione. Si tratta del racconto della giornata di domenica dell’agosto del 1976: la fuga di un famoso bandito, fuggito dal carcere di Lecce, è l’occasione di una tragicomica caccia all’uomo che traccia una similitudine con il racconto di un’infanzia e degli inganni e delle illusioni che la circondano.

Il 24 maggio al cineclub Arsenale (ore 22:00 Vicolo Scaramucci, Pisa) viene proiettato il film “Passione” di John Turturro, un docu-musical su Napoli e le canzoni classiche napoletane intrepretata da Sergio Bruni, Enrico Caruso, Massimo Ranieri, Mina e James Senese. Attraverso quest’opera Turturro, attore e regista italo-americano, riscopre le sue origini, quelle di una città di suoni che vive sulle note della sua musica folk. La proiezione sará introdotta da Augusto Sainati, critico cinematografico e docente di Storia del Cinema presso l’Universitá Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Il 26 maggio il Pisa Folk Festival si celebra al Palazzo della Sapienza (ore 18:00 via Curtatone e Montanara 15 Pisa) con una conferenza alla quale parteciperanno  Vincenzo Santoro studioso di musica popolare, Ivan Stomeo presidente dell’istituto “Diego Carpitella” e Luciano Castelluccia ed Alessandro Sinigagliese dell’associazione “Carpino Folk Festival”.

Oltre a spettacoli, e proiezioni sarà la musica la regina di questo evento pisano. Il primo concerto è in programma il 25 maggio quando in piazza Gambacorti (ore 19:30) saliranno sul palco i ‘Nkantud’Aziz, il cui repertorio è incentrato sulla musica popolare siciliana contaminata da armonie balcaniche e celtiche: un folk ritmato, dalle melodie vivaci accompagnati da testi cantati, e recitati secondo la tradizione siciliana, sia in italiano e sia in dialetto palermitano (e in arbëreshë, lingua parlata dalle comunità di Piana Degli Albanesi  di cui molti dei componenti fanno parte). L’ultimo lavoro del gruppo è “Mi Porteranno Via” nel quale vengono raccontati miti siciliani e storie di personaggi epici e leggendari.

Il 26 maggio il concerto di chiusura di Pisa Folk Festival è quello dei Malincanti alla Cittadella (ore 21:30). L’ensemble propone una musica incentrata sulla tradizione pugliese (Salento e Gargano) e comprende brani appresi direttamente dagli anziani cantori. Il repertorio include tarantelle, canti”alla stisa”, stornelli, pizzica e canti di lavoro e di amore. Il loro ultimo CD è “Tarantelle e canti tradizionali delle Puglie” e durante il concerto pisano saranno accompagnati da Anna Cinzia Villani e Enza Pagliara, le principali interpreti della musica popolare pugliese e salentina.

Gli spettacoli e gli eventi di Pisa Folk Festival (incluso il concerto pisano di Nkantud’Aziz) sono tutti a ingresso libero. Fa eccezione il live dei Malicanti per il quale è previsto un biglietto di ingresso di 3 euro.

Pisa Folk Festival – 23/26 maggio Pisa
Per informazioni
Associazione Pisa Folk
e-mail info@pisafolk.org
web www.pisafolk.org

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy