La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Musei aperti a Pasqua e Pasquetta


"Clio Musa della Storia" di Artemisia Gentilischi, opera della collezione permanente di Palazzo Blu, uno dei tanti musei pisani visitabili a Pasqua e Pasquetta

"Clio Musa della Storia" di Artemisia Gentilischi, opera della collezione permanente di Palazzo Blu, uno dei tanti musei pisani visitabili a Pasqua e Pasquetta

Per Pasqua e Pasquetta non mancano le alternative culturali alle gite in campagna, alle escursioni al mare o ai “raduni” familiari. Quasi tutti i musei della città di Pisa sono infatti aperti.

In Piazza dei Miracoli il Museo dell’Opera del Duomo e il Museo delle Sinopie effettuano per entrambi i giorni l’orario continuato 08:00 – 20:00. Negli stessi orari sono aperti anche la Torre Pendente, il Battistero e il Camposanto. Aperta è anche la Cattedrale di Santa Maria Assunta ma dalle 10:00 alle 20:00 (per informazioni Tel. 050560547 – 050561820).

Le porte sono aperte anche nei musei dei Lungarni: il museo della Grafica a Pasqua e Pasquette effettua l’orario continuato dalle 10:30 alle 18:30, una buona occasione per visitare la mostra Da Corot a Renoir. Incisioni francesi dell’Ottocento dedicata ai protagonisti dell’impressionismo e romanticismo francese (e con opere di Corot, Delacroix,  Manet, Renoir, Toulouse Lautrec, Pisarro, Buhot e Helleu) e la rassegna “Furio de Denaro. Arte e scienza dell’incisione” dell’artista triestino considerato tra i più importanti esponenti dell’incisione contemporanea.

Palazzo Blu è aperto per Pasqua e Pasquetta dalle 10:00 alle 20:00. Il palazzo ospita un’interessantissima collezione permamente e la mostra scientifica divultativa “Storie dall’altro mondo” dedicata tanto agli adulti quanto ai bambini. Mentre il Museo di Palazzo Reale resterà chiuso, sarà aperto il Museo di San Matteo: oltre a visitare la collezione storica si potrà anche seguire la mostra-percorso dedicata al Vasari che racchiude opere citate dal Vasari nelle “Vite” e dipinti restaurati raramente esposti al pubblico. Aperta e visitabile gratuitamente sarà anche la Chiesa della Spina, gioiello del gotico pisano. Fuori dal centro storico sarà visitabile, solo a Pasqua dalle 10:00 alle 20:00, anche il Centro SMS sede della mostra scientifica su Leonardo Fibonacci “Le rotte del Mediterraneo” e  della esposizione “Simon Segal costruttore dell’espressionismo” con i quaranta guazzi della Bibbia illustrati dall’artista neo-impressionista e che fanno parte della più ampia collezione Bassano.

In provincia saranno aperti a Pasqua e Pasquetta il Museo Nazionale della Certosa di Pisa (dalle 8:30 alle 12:30) e il Museo di Storia Naturale del Territorio (dalle 10:00 alle 19:00) e a Peccioli il Museo delle Icone Russe e il Museo Archeologico (dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 20:00) a Peccioli.

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy