La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Tenuta di Coltano


 

Tenuta di Coltano

la Villa medicea nella tenuta di Coltano

Questa area naturalistica si estende per 445 ettari intorno all’omonima frazione del comune di Pisa, un minuscolo borgo molto importante per la storia del nostro Paese.
La tenuta di Coltano è solcata da numerosi canali e bacini artificiali (che hanno reso possibile la bonifica dell’area che era in precedenza paludosa) ed è rifugio di piante rare (per esempio la ninfea) e zona di nidificazioni per uccelli. La pineta, che si trova a sud, è però in gran parte rovinata dalla massiccia presenza di residui edili.

Presso il piccolo borgo si trova la Villa Medicea (1587) progettata da Buontalenti che oggi ospita il centro visite del parco che organizza escursioni all’interno della tenuta.

L’importanza storica della tenuta e del piccolo borgo di Coltano deriva in primis la palazzina, in completo stato di abbandono, dove Guglielmo Marconi (premio Nobel per la fisica nel 1909) sperimentò da 1903 al 1911 le prime trasmissioni radio.

Lo stesso Guglielmo Marconi eresse la stessa palazzina a Centro Radio (fu inaugurato nel 1911 da Vittorio Emanuele III) che divenne il più importante centro “radiografico” italiano e uno dei più rilevanti al mondo per lo snodo delle trasmissioni telegrafiche: era dotato di 16 antenne che si innalzavano fino a 25 metri e di una a tenda sorretta da quattro piloni di 250 metri di altezza e che copriva un’area di circa 500 metri quadrati.
L’impianto fu distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale ma la Palazzina Marconi si salvò.

A Coltano le Forze Alleate istituirono nel maggio 1945 il campo di prigionia, dove furono incarcerati soldati e collaborazionisti nazisti e circa 35.000 soldati della Repubblica Sociale di Salò.

Alcuni degli internati nel campo di prigionia di Coltano divennero personalità molto note del mondo della cultura e dello spettacolo: Dario Fo (Premio Nobel per la Letteratura), gli attori Walter Chiari, Raimondo Vianello e Carlo Maria Salerno, il marciatore Giuseppe Dordoni (medaglia d’oro alle Olimpiadi di Helsinki del 1950) e il giornalista sportivo Enrico Ameri. In un altro campo di prigionia pisano (creato dalle parti di Metato), fu invece incarcerato il poeta statunitense Ezra Pound.

Foto pubblicate per gentile concessione dell’Ente Parco san Rossore.

Tenuta di Coltano
Centro visite Via Palazzi, 21 c/o 56010 Coltano Pisa
Visite Sospese fino al completamento dei lavori di ristrutturazione della Villa Medicea sede del Centro Visite


Visualizzazione ingrandita della mappa

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy