La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Pamela Villoresi è Medea


Pamela Villoresi è Medea nell'allestimento di Maurisio Panici in scena al Teatro Verdi di Pisa il 4 e 5 febbraio

di Elena Di Stefano

Nell’ambito della Stagione Teatrale il Teatro Verdi di Pisa ospita il 4 e 5 febbraio (sabato ore 21, domenica ore 17) una delle più toccanti tragedie di Euripide, Medea, nell’allestimento contemporaneo di Maurizio Panici. A confrontarsi con il personaggio estremo di Medea è una delle più interessanti dame della scena italiana, l’attrice Pamela Villoresi, affiancata da David Sebasti nel ruolo di Giasone.

Poco più che cinquantenne, la Villoresi ha alle spalle un’intensa carriera teatrale e cinematografica intrapresa sin da adolescente, prima nella città natale di Prato e poi a Milano, dove l’incontro e il sodalizio ventennale con Giorgio Strehler segnerà per sempre la sua arte. Tra le poche attrici che sa recitare in 5 lingue, Pamela Villoresi è stata protagonista di quasi cento spettacoli teatrali e di numerose produzioni televisive e cinematografiche. Ha lavorato a fianco, tra gli altri, di Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Moni Ovadia, Bruno Ganz, Laura Betti, e davanti alla cinepresa di registi quali Marco Bellocchio, i fratelli Taviani, Mario Monicelli, Gianni Amelio, Ettore Scola, Giancarlo Cobelli. Appassionata di poesia e impegnata nelle battaglie sui diritti civili e nell’attività politica, dedica le sue sterminate energie anche a iniziative di promozione di nuovi talenti.

Medea è uno dei personaggi più cruenti e insieme ammalianti della mitologia greca: astuta e dotata di poteri magici superiori (il suo nome in greco significa scaltrezze), è protagonista e vittima di un destino tragico cosparso di sangue e vendette. Uccide il fratello per amore del bel Giasone e quando questo la abbandona si vendica uccidendone la nuova moglie con un inganno. Per assicurarsi che Giasone non abbia discendenti, uccide i figli avuti con lui (Mermo e Fere) e il dolore per questa perdita conduce Giasone al suicidio. Sangue e dolore non vengono risparmiati neppure al nuovo marito, il Re Egeo, dal quale Medea ha un figlio, Medo. L’arrivo di Teseo, figlio di Egeo che ne è ancora ignaro, rovina i piani di discendenza del regno a favore di Medo. Medea convince il marito a uccidere Teseo, ma Egeo riconosce suo figlio e Medea è costretta a fuggire.

La Medea di Euripide è anche il più moderno personaggio della tragedia greca: Medea è la prima figura femminile a mettere in discussione i rapporti tra uomo e donna, contestando l’esistente e facendosi protagonista di un nuovo destino. La storia racconta il potere devastante delle passioni incontrollate (la cecità della gelosia, l’ottusità della brama di potere) ma ricorda anche molte drammatiche cronache familiari dei nostri giorni. La Medea in scena al Verdi è uno spettacolo carico di emozioni e significati, che sa arrivare al cuore con abile sensibilità contemporanea.

4 febbraio ore 21:00, 5 febbraio ore 17:00
Teatro Verdi di Pisa
MEDEA
di Euripide
con Pamela Villoresi e David Sebasti

Una produzione Associazione Teatrale Pistoiese/Argot Produzioni/Teatro dei Due Mari
Traduzione e adattamento di Michele Di Martino e Maurizio Panici
Regia di Maurizio Panici
Attori: Pamela Villoresi (Medea), David Sebasti (Giasone), Renato Campese (Creonte), Maurizio Panici (Egeo), Silvia Budri Da Maren (Nutrice), Andrea Bacci (Messaggero) e Evelina Meghnaghi (Prima Corifea)
Progetto scenico e costumi Michele Cacciofera
Luci Emiliano Pona
Musiche Luciano Vavolo
Canti Evelina Meghnaghi

Biglietti

Platea, posto palco centrale I o II ord.: intero euro 30, ridotto euro 27, soci Coop euro 25,50,  giovani e Comune di Peccioli euro 15
Posto palco centrale III ord. e posto palco laterale I e II ord.: intero euro 25, ridotto euro 22,50, soci Coop euro 21 giovani e Comune di Peccioli euro 12,50
Posto 1^ galleria e posto palco laterale III ord.: intero euro 19, ridotto euro 17, soci Coop euro 16, giovani euro 9,50
Posto 2^ galleria numerata e posti d’ascolto: euro 10,00
Teen Agers, Student Card, CMT: euro 7,50

I biglietti possono essere acquistati presso il botteghino del Teatro Verdi e nelle modalità previste dal Teatro (prevendita telefonica e on-line).
Orario botteghino (Via Palestro 40): dal martedì al sabato ore 16-19; mercoledì, venerdì e sabato anche ore 11-13. Nelle serate di spettacolo la vendita dei biglietti avrà luogo anche a partire da un’ora prima l’orario di inizio dello spettacolo per la sola rappresentazione in programma.

Per informazioni

Teatro Verdi di Pisa
Tel. 050 941111
Pagina web:  www.teatrodipisa.pi.it.

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy