La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Le parole del teatro in Valgraziosa


di Elena Di Stefano

La passione di Clermont Ferrand dei Sacchi di Sabbia

Si arricchisce l’offerta di spettacoli invernali in Valgraziosa. Agli appuntamenti con il teatro comico iniziati in autunno, si aggiunge adesso la rassegna teatrale dedicata al teatro sacro, Le parole del teatro. Diretta da Salvatore Ciulla (curatore anche del Festival estivo alla Certosa di Calci), la prima edizione della rassegna è dedicata al tema dell’etica e alla riscoperta dei valori cristiani. Nove gli appuntamenti in cartellone, tra spettacoli teatrali, letture, drammatizzazioni e serate musicali che alternano alla riflessione sui grandi temi la rivisitazione brillante di episodi della storia sacra. La rassegna si svolge al Cinema Teatro Valgraziosa (recentemente riqualificato) e nella suggestiva Pieve dei Santi Giovanni Evangelista e Ermolao, è promossa dall’Unità Pastorale Valgraziosa e organizzata dall’Associazione Multimedia Produzioni insieme a Santandrea Teatro di Pisa.

 

Dopo lo spettacolo di apertura di dicembre, il sipario si alza nuovamente il 13 gennaio sullo spettacolo Miriam, diretto da Nicola Fanucchi e tratto dal romanzo di Erri De Luca In nome della Madre. Il tema del cammino che porta dal concepimento al parto diventa esempio e metafora di un percorso interiore.  Segue La voce di Etty (28 gennaio), una lettura di frammenti dai diari e dalle lettere di Etty Hillesum (giovane ebrea olandese morta ad Auschwitz nel 1943), curata da Agostino Cerrai e interpretata da Silvia Pagnin (voce) e Stefano Perfetti (pianoforte). Partecipa alla serata Beatrice Iacopini, co-autrice del libro Uno sguardo nuovo. Il problema del male in Etty Hillesum. Due gli appuntamenti all’insegna della musica: la serata Canzoni dal mondo a cura di Mario El Rubio, dedicata ai canti della tradizione popolare europea e sudamericana (10 febbraio) e lo spassoso spettacolo Balera 59 di e con Marco Azzurrini (17 febbraio), un viaggio nel passato intenso delle balere e delle lotte di classe, tra Peppone e Don Camillo, Modugno e Claudio Villa. I Sacchi di Sabbia presentano il 3 marzo un doppio programma: la sacra rappresentazione in cartoon Abram e Isac al Teatro Valgraziosa e la rivisitazione contemporanea della cantilena rustica del X secolo La passione di Clermont Ferrand, nella Pieve dei Santi Giovanni Evangelista e Ermolao.

Infine due appuntamenti dedicati alle Sacre Scritture. Il 17 marzo Agostino Cerrai porta in scena la partitura per attore e coro su testo biblico dal titolo Quel che resta di Giobbe, accompagnata da un intervento del biblista Don Roberto Filippini. Il cartellone si chiude il 2 aprile alla Pieve dei Santi Giovanni Evangelista e Ermolao, con la lettura integrale del Vangelo di Marco, interpretata da Salvatore Ciulla (voce) e Carmen Martinez (chitarra e sonorizzazione). La serata finale è a ingresso gratuito.

Le parole del teatro Stagione teatrale 2011-2012  – Cinema Teatro Valgraziosa e Pieve dei Santi Giovanni Evangelista e Ermolao (Calci)

Programma completo: scarica l’allegato

Inizio spettacoli ore 21:15

Biglietti

Abbonamento a 6 spettacoli 30 euro
Ingresso unico 7 euro
I due spettacoli di apertura e chiusura della rassegna sono a ingresso gratuito.
I biglietti e gli abbonamenti possono essere acquistati presso la biglietteria del Teatro il giorno dello spettacolo a partire da 1 ora prima dell’inizio della rappresentazione.

Per informazioni

Tel. 338 7059338 (dal lunedì al venerdì ore 9:00-13:00 e 15:00-18:00)
web www.multimediaproduzioni.com

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy