La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

“Marta” e i Tasters


I Marta sui Tubi

I Marta sui Tubi al Cage il 3 dicembre

Interessante fine settimana di concerti al Cage Theatre di Livorno: il 2 dicembre salgono sul palco i metallici Tasters e il giorno dopo gli imprevedibili Marta sui Tubi, due gruppi italiani che pur essendo di genere diverso portano avanti la bandiera del rock italico.

I Tasters sono una band labronica sulla scena da una decina di anni. Prima si chiamavano Taster’s Choice e tramite questo monicker hanno pubblicato tre album: “Taster’s Choice”, “Shining” e “Rebirth” orientati verso un  mix nu-metal/metalcore. Nel 2010 c’è stata la svolta. La band si riduce da sette a cinque elementi:  al nucleo portante, Daniele Nelli (Voce), Luke Pezzini (chitarra) e Fabrizio Pagni (tastiera e sample), si aggiungono Carlo Cremascoli  (basso) e Ale “Demonoid” Lera (batteria) (quintetto al quale dal vivo si unisce Tommy Antonini alla seconda chitarra). Il gruppo accorcia il nome in Tasters, svolta decisamente verso il metalcore e cosa più importante sottoscrive un contratto con la tedesca Nuclear Blast, la più grande etichetta indipendente al mondo di heavy rock: nel suo catologo Blind Guardian, Nightwish, Sonata Artica, Epica, Hammerfall, Edguy e gli altri italiani Rhapsody of Fire.

Il gruppo ha pubblicato da poco il quarto album (ma il primo come come Tasters) “Reckless ‘Till The End“: metalcore melodico ricco di ritmiche serrate, rullate a tutto spiano, suono compresso e da un cantanto che alterna la voce pulita a quella urlata e le cui coordinate stilistiche sono rintracciabili nei Bring Me the Horizon, Bullet for My Valentine e The Devil Wears Prada.

Durante il concerto livornese, che è a ingresso libero, i Tasters presenteranno i brani della loro ultima fatica discografica. In apertura suonano i Versions e i Valkyria.

Di diverso genere (pur rimandendo in ambito rock) è il gruppo che suona il 3 dicembre: Marta sui Tubi. Band nata prima come duo (Giovanni Gulino voce e Carmelo Pipitone alla chitarra) e poi progressivamente diventata un quintetto (prima con l’aggiunta di Ivan Paolini alla batteria e poi con Paolo Pischedda alla tastiera e Mattia Boschi al violoncello), i Marta sui Tubi sono uno dei migliori esempi italiani di musica d’autore abbinanta a sperimentazione e alla composizione libera.  Il genere musicale proposto dalla band è ascrivibile, non senza qualche forzatura, a una miscellanea di folk, punk e rock alternativo intarsiata sempre dagli eccellenti vocalizzi di Gulino: canzoni guidate dall’istinto ma  strutturate con una certo ordine irrazionale, liriche cantate rapidissimamente con foga e passione, riff acustici (e non) diretti, tecnicismi che non sembrano tali, armonie psicadeliche e andamenti genialoidi.

L’ultimo album dei Marta sui Tubi è “Carne sugli occhi” del 2011, un’opera che conferma la cifra stilistica del gruppo siciliano affinando al tempo stesso la loro esuberante proposta musicale. Il titolo fa riferimento al detto siciliano secondo il quale  sono Carne sugli occhi le persone prive di senso critico e condizionate dal pensiero altrui. A questo concetto si riferiscono le liriche del disco che criticano e descrivano anche ironicamente il mondo della TV, i messaggi pubblicitari, il pensiero appiattito sui pensieri comuni e indotti, i sentimenti finti.

Il concerto livornese dei Marta sui tubi è l’occasione per vedere dal vivo una formidabile band ed ascoltare grandi canzoni non mainstream.

Biglietto: 10 euro

Tasters e Marta sui Tubi – 2 e 3 dicembre al Cage Theatre (via del Vecchio Lazzeretto 20 Livorno)

Per informazioni
The Cage Theatre
e-mail info@thecagetheatre.it
web www.thecagetheatre.it

Tasters
Pagina Facebook

Marta sui Tubi
www.martasuitubi.it
Pagina Facebook

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy