La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

A teatro tra classici e contemporanei


Stefano Accorsi è il Furioso Orlando, in scena il 27 e 28 ottobre al Teatro Verdi di Pisa nella messinscena di Marco Baliani

Stefano Accorsi è il Furioso Orlando, in scena il 27 e 28 ottobre al Teatro Verdi di Pisa nella messinscena di Marco Baliani

di Elena Di Stefano

Si apre il 27 ottobre e prosegue fino al 10 marzo la stagione di prosa della Fondazione Teatro Verdi di Pisa, con nove titoli che spaziano dai classici della letteratura agli evergreen della scena novecentesca, diretti e interpretati da nomi e volti noti della scena teatrale e televisiva. Il sipario si alza su Stefano Accorsi il 27 e 28 ottobre (ore 21:00 e ore 17:00), nelle vesti inedite di cavaliere narrante, protagonista del “Furioso Orlando” diretto da Marco Baliani: l’eterno dilemma degli amori impossibili immortalato nel capolavoro dell’Ariosto prende vita sulla scena in una sensuale e brillante narrazione drammaturgica. Accanto ad Accorsi, l’attrice, cantante e musicista Nina Savary, figlia d’arte. La popolare attrice Nancy Brilli è una moderna e ammaliante Mirandolina ne “La Locandiera” di Goldoni (24 e 25 novembre) e il bell’Alessandro Preziosi è “Cyrano de Bergerac” nel romantico e insieme grottesco spettacolo da lui stesso diretto (14, 15 e 16 dicembre) e interpretato, a suo fianco, da una compagnia di giovani attori, formati tra gli altri dal maestro russo Nikolaj Karpov. Torna ancora una volta al teatro anche Michele Placido, dirigendo “Così è (se vi pare)” (8 e 9 dicembre): la celebre satira filosofica pirandelliana vede in scena i tre rinomati attori Giuliana Lojodice, Pino Micol e Luciano Virgilio.

Stefania Rocca è protagonista insieme a Daniele Russo nella pièce “Ricorda con rabbia” (12 e 13 gennaio) di John Osborne, autore rivelazione del teatro inglese del secondo Novecento, “giovane arrabbiato” che  insieme agli altri Angry Young Men (il primo Pinter, Edward Albee) ha espresso senza mezzi termini disagi, aspettative e rabbia delle classi medio-basse. La regia è di Luciano Melchionna. A febbraio torna un ospite ormai affezzionato della scena pisana, con la grande tradizione del teatro italiano: Luca De Filippo dirige e interpreta con la sua compagnia “La grande magia” (1, 2 e 3 febbraio), commedia tra le meno rappresentate, messa in scena in passato solo in due occasioni, da Eduardo stesso e da Strehler al Piccolo, che racconta un’Italia immobile, “un Paese che si lascia scivolare in un insensato autoinganno”, ritratto tragicomico quanto mai attuale.

La stagione si chiude sotto il segno del contemporaneo con tre titoli dalla diversa originalità: il 23 e 24 febbraio arriva il “Giulio Cesare” diretto dal regista in ascesa Andrea Baracco, spettacolo fresco di successi internazionali (selezionato a rappresentare l’Italia al festival shakespeariano Globe to Globe 2012 di Londra), interpretato da giovani attori e talenti in parte già noti. Il maestro Luca Ronconi firma “La modestia” (2 e 3 marzo), una coproduzione tra il Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa, la Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto, l’Associazione Mittelfest di Cividale del Fruli, su progetto del centro di ricerca ronconiano Santacristina Centro Teatrale, con attori eccellenti, tra i quali Maria Paiato e Paolo Pierobon. Thriller grottesco scritto dall’autore argentino in auge Rafael Spregelburd (classe 1970), in cui si intrecciano storie dal sapore cinematografico e spietatamente ironiche, ambientato in due tempi diversissimi e lontani: Buenos Aires ai nostri giorni e un probabile paese dei Balcani in un tempo passato.  Chiude la stagione “L’Abissina” di Arca Azzurra Teatro (9 e 10 marzo), su testo e regia di Ugo Chiti, con Isa Danieli in scena: uno spaccato di vita contadina sospeso tra cupezza e comicità, ambientato nei primi anni del ‘900.

I prezzi dei biglietti per la stagione di prosa del Teatro di Pisa sono i seguenti:  Platea, posto palco centrale I e II ord. Euro 30, ridotto Euro 27, soci Coop Euro 25,50, Giovani e Comune di Peccioli Euro 15; 
Posto palco centrale III ord. e posto palco laterale I e II ord. Euro 25, ridotto Euro 22,50, soci Coop Euro 21, Giovani e Comune di Peccioli Euro 12,50; 
Posto 1° galleria numerata e posto palco laterale III ord. Euro 19, ridotto Euro 17, soci Coop Euro 16, Giovani Euro 9,50, 
Posto 2° galleria numerata e posti d’ascolto Euro 10, Teen Agers, Student Card, CMT Euro 7,50
. I biglietti sono acquistabili dal circuito Box Office (tel. 055 210804 on-line: www.boxofficetoscana.it www.boxol.it) o dalle biglietteria del teatro (dal 24 settembre 2012 in poi: dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 19:00 e il mercoledì, venerdì e sabato anche dalle 11:00 alle 13:00).

Scarica qui il programma della stagione di prosa

Stagione di Prosa Teatro Verdi – 27 ottobre / 10 marzo 2013 Teatro Verdi via Palestro 40 Pisa.

Per informazioni
Teatro Verdi
tel. 050 941111
web www.teatrodipisa.pi.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy