La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Kandinsky a Pisa


"Nuvola Dorata", uno dei dipinti di Wassily Kandinsky presenti alla mostra "Wassily Kandinsky Dalla Russia all'Europa" (Palazzo Blu 13 ottobre 2012 - 3 febbraio 2013)

"Nuvola Dorata", uno dei dipinti di Wassily Kandinsky presenti alla mostra "Wassily Kandinsky Dalla Russia all'Europa" (Palazzo Blu 13 ottobre 2012 - 3 febbraio 2013)

Arriva a Pisa per la prima volta in Italia una mostra dedicata all’arte e alla figura di uno dei più grandi maestri del ‘900: Wassily Kandinsky il creatore della pittura astratta. Ben 64 opere del pittore russo saranno infatti esposte dal 13 ottobre 2012 al 3 febbraio (poi prolungata fino al 17 febbraio) 2013 a Palazzo Blu nell’esposizione “Wassily Kandinsky dalla Russia all’Europa“. I dipinti provengono dal Museo di Stato Russo di San Pietroburgo, da altre collezioni russe, come quelle dei Musei di Omsk, Kazan, Tyumen, Vladivostok e Nizhny Novgorod, dal Centre d’Art Moderne Pompidou di Parigi e da qualche collezione pubblica e privata italiana.
La mostra pisana è una delle più vaste dedicate all’artista russo. Prevede un percorso espositivo, con importanti riferimenti alle radici della sua arte e con una panoramica completa ed esaustiva sul percorso artistico e sulle influenze del pittore moscovita. La mostra inizia con i primi dipinti di Kandinsky legati al simbolismo e le opere del periodo di Murnau accompagnate da opere di artisti quali Bilibin, Burliuk, Stelletsky, che riconducono alla tradizione delle fiabe a cui si ispirano in quegli anni musicisti e scrittori.

Una sezione della mostra offrirà poi una raccolta sintetica di oggetti del folklore russo, di stampe lubok, abiti, tessuti e, in una piccola nicchia, oggetti rituali della tradizione sciamanica a testimonianza del fatto che la formazione di Kandinsky non può prescindere dagli studi etno-giuridici che lo portarono a contatto con la tradizione contadina, la cultura tradizionale e i colori avvolgenti degli oggetti e delle decorazioni degli interni delle izbe, risultando determinanti per la sua scelta di essere pittore.

Poi è la volta delle grandi tele che testimoniano come Wassily Kandinsky costituisca il legame tra le “radici orientali” della tradizione culturale russa e le avanguardie tedesche e parigine, e il punto di incontro tra la prima avanguardia russa (Larionov, Goncharova) e il gruppo raccolto a Monaco intorno alla rivista Der Blaue Reiter. Il punto focale della mostra si concentra sugli ultimi anni russi (1914-1921) nei quali l’artista sviluppa la pittura astratta poi affinata durante la permanenza alla Bauhaus, la scuola di architettura, arte e design della Germania istituita prima a Weimar e poi a Dessau.

Wassily Kandinsky dalla Russia all’Europa” è dunque una delle rassegne più ampie dedicate in Italia a Wassily Kandinsky, e, soprattutto, al lungo periodo che precede il suo definitivo abbandono della Russia per la sua lunga esperienza al Bauhaus.

I prezzi dei biglietti (comprensivi di audioguida) sono i seguenti: 10 euro l’intero, 8,5 euro il ridotto per studenti universitari fino a 25 anni e ultra sessantacinquenni. I tagliandi sono acquistabili presso la biglietteria di Palazzo Blu o dal circuito www.vivaticket.it . La mostra pisanaWassily Kandinsky dalla Russia all’Europa” a Palazzo Blu è aperta al pubblico da lunedì al venerdì dalle 10:00 alle 19:00 e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 20:00.

Wassily Kandinsky dalla Russia all’Europa” – 13 ottobre 2012 / 17 febbraio 2013 Palazzo Blu Lungarno Gambacorti 9 Pisa

Per informazioni
Palazzo Blu
Tel. 050/916 950
e-mail info@palazzoblu.it
Web www.palazzoblu.it o www.mostrakandinsky.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy