La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

La mostra dell’altro mondo


Il Planisfero di Marte visibile alla mostra Storie dall'altro mondo di Palazzo Blu (10 marzo /1 luglio)

Il Planisfero di Marte visibile alla mostra Storie dall'altro mondo di Palazzo Blu (10 marzo /1 luglio)

Dal 10 marzo al primo luglio Palazzo Blu è sede della mostra “Storie dall’altro mondo – l’universo dentro e fuori di noi: un percorso espositivo che con un taglio divulgativo e tramite fotografie, strumenti e reperti straordinari condurrà il visitatore alla scoperte dell’universo.

Idealmente la mostra, realizzata tramite l’impegno congiunto dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), il Dipartimento di Fisica dell’Università di Pisa e la Specola Vaticana, racconta come l’uomo ha iniziato a rapportarsi a questo mondo “altro” e può essere suddivisa in quattro parti.

La prima prende il via dalla storia del Cardinale Pietro Maffi (arcivescovo di Pisa dal 1904 al 1931) uomo di Chiesa ma anche uomo di scienza in quanto presidente della Specola Vaticana e dalla scoperta del Sistema Solare e dell’universo “visibile”. Pannelli informativi spiegano la diversa natura dei pianeti (terrestri e gioviani) e si può ammirare un planisfero di Marte realizzato agli inizi del XX secolo, reperti lunari, meteoriti tra i quali uno di provenienza marziana. Si passa poi a scoprire le galassie, le nebulose (gli incubatori delle galassie) e la Via Lattea ((ha un diametro di 100.000 anni luce) e gli strumenti utilizzati per osservare gli astri nel XIX secolo: piccoli telescopi la cui luce anneriva il materiale fotosensibile presente in lastre di vetro. Sarà possibile ammirare tali lastre (alcune parte dello studio “Carta del Cielo”) e partire alla scoperta del neutrino (la particella elementare, indivisibile che non è composta da altri elementi) e dare un’occhiata a uno dei primi satelliti, il Fermi-Glast.
La seconda parte del percorso espositivo è dedicata alle stelle: viene illustrato a cosa corrispondono i diversi colori degli astri (a ciascun colore corrisponde temperatura e composizione chimica diversa) e viene chiarica l’importanza dello spettro elettromagnetico (sono in mostra alcuni esemplari) che scompone la luce nelle sue varie lunghezze d’onda. Poi viene spiegato il procedimento tramite il quale le stelle partendo dall’idrogeno e dall’elio creano grazie al processo di fusione e a quello di esplosione

Nella terza parte della mostra viene dato spazio ai dubbi e ai grandi interrogativi dell’astrofisica, e a quel 95% del “funzionamento” dell’universo che l’uomo ignora: la velocità di espansione dell’universo, la materia che fa ruotare l’alone delle galassie, l’anti-materia. Inoltre il percorso permette di conoscere e riscoprire i grandi scienziati le cui opere e invenzioni hanno permesso alla scienza di evolversi allo stato attuale: Copernico, Galileo, Keplero, Cartesio e Newton.

L’ultima sezione della mostra Storia dall’altra mondo studia il rapporto tra spazio, tempo ed energia-materia tramite la gravità e le onde gravitazionali generate dall’esplosione di un corpo celeste e che si rivelano essere increspature dello spazio-tempo in grado di trasportare energia per l’Universo.

La mostra pisana “Storia dall’altra mondo” è ad accesso libero ed è visitabile dal martedì al venerdi dalle 10:00 alle 19:00 e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 20:00. La mostra sarà aperta anche nei giorni 24 marzo (Capodanno pisano), 9 aprile (Pasquetta), 25 aprile (Festa della Liberazione), 1 maggio (Festa del lavoro), 2 giugno (Festa della Repubblica) e 16 giugno (San Ranieri).

Storia dall’altra mondo  – 10 marzo / 1 luglio Palazzo Blu (Lungarno Gambacorti 9 Pisa)

Per informazioni
Palazzo Blu
tel. +39 050 916.950
e-mail info@palazzoblu.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy