La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Goya e Reni in mostra!!!


Uno dei due ritratti di Goya in mostra al Palazzo Pretorio di Pontedera

Uno dei due ritratti di Goya in mostra al Palazzo Pretorio di Pontedera

Fino al 10 Agosto il Palazzo Pretorio di Pontedera ospita una mostra con tre dipinti straordinari: due di Francisco Goya ed uno di Guido Reni. L’esposizione è battezzata “Goya e Guido Reni. Tesori d’arte al Palp“, ed è curata di Pierluigi Carofano e promossa dalla Fondazione per la Cultura Pontedera e dal Comune di Pontedera, con il contributo della Fondazione Pisa, in collaborazione con la Libera Accademia di studi Caravaggeschi “Francesco Maria Cardinal del Monte” – Ente Nazionale di Ricerca, degli Amici dei Musei e dei Monumenti Pisani e con il patrocinio della Regione Toscana.

Le opere di Francisco Goya, uno dei più grandi artisti europei del suo tempo, sono due autoritratti, realizzati dal maestro spagnolo a circa dieci anni di distanza. Due capolavori che dopo Pontedera andranno al Museo dell’Hermitage di San Pietroburgo, a primavera 2018, per la mostra Goya, la maturazione di un genio. L’autoritratto cronologicamente ‘più antico’, del 1771, è l’Autoritratto giovanile, probabilmente eseguito dal pittore mentre era ancora in Italia.

Il secondo Autoritratto in mostra di Francisco Goya, è del 1782 circa (olio su tela, cm 52,5 x 43,4), è stato riscoperto di recente in una prestigiosa collezione privata. La sporcizia ne impediva ogni lettura critica. Una volta pulito dalle vecchie vernici e ridipinture, il dipinto ha mostrato il suo vero volto di opera di eccezionale bellezza, rilevando anche nell’angolo inferiore sinistro una sorprendente firma “Goya” di colore rosso che,  rende inequivocabile, se già non bastasse l’altissima qualità del dipinto, la sua attribuzione al grande pittore aragonese.  Il terzo dipinto è una Susanna e i vecchioni (olio su tela, cm 100×146), straordinario inedito del maestro bolognese Guido Reni. La tela  appartiene al novero delle opere ‘non finite’, lasciate da Reni stesso in fase di abbozzo, come scelta deliberata che torna sistematicamente nella fase inoltrata della carriera del pittore in relazione ad una precisa ricerca espressiva. Grazie alla riflettografia a scanner che verrà eseguita giovedì sera per i visitatori del Palp, l’opera sarà esaminata ai raggi infrarossi, senza subire alcun danno, e racconterà in questo modo al pubblico la propria storia, strato dopo strato, pennellata dopo pennellata.

La mostra pisana Goya e Guido Reni. Tesori d’arte al Palp è ad accesso gratuito ed è visitabile ogni giorno dalle 17 alle 23.

Goya e Guido Reni. Tesori d’arte al Palp – 24 Luglio / 10 Agosto Palazzo Pretorio Piazza Curtatone e Montanara Pontedera

Per informazioni
Palazzo Pretorio
web www.pontederaperlacultura.it

[Fonte Palazzo Pretorio di Pontedera]

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy