La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Atopie del luogo


L'installazione site-specific "La luce che resta" di Andrea Santarlasci alla chiesa di San Michele è organizzata nell'ambito della mostra "Atopie del luogo"

L’installazione site-specific “La luce che resta” di Andrea Santarlasci alla chiesa di San Michele è organizzata nell’ambito della mostra “Atopie del luogo”

Dal 6 ottobre al 20 novembre, il Centro SMS sarà sede della mostra Atopie del luogo, personale dedicata all’artista Andrea Santarlasci. La rassegna si apre con una installazione “site-specific”: “La luce che resta”, ovvero  l’illuminazione della torre campanaria di San Michele e di alcune feritoie delle celle del convento secondo il “marchio di fabbrica” dell’artista che non si limita a proporre delle opere ma interviene attivamente sul luogo espositivo.  “La luce che resta” sembra, infatti, già “iscritta” all’interno del contesto della chiesa. Nascosta e impercettibile durante il giorno, l’opera di illuminazione dell’artista,  acquista progressiva visibilità con il calare della luce diurna: obiettivo dell’installazione non è illuminare né rappresentare qualcosa ma rendere presente la persistenza dell’azzurro del cielo sin dentro alla notte. Presso il Centro SMS si possono ammirare alcuni lavori precedenti, in equilibrio tra concettualità ed emozionalità, interno ed esterno tra naturale e artificiale.

Andrea Santarlasci ha esposto in numerose personali  organizzate a Prato, Roma, Firenze Bologna, Arezzo, Milano, Nuoro Venezia e in altre città italiane. La mostra Atopie del luogo è in programma dal 6 ottobre al 20 novembre: è a ingresso libero ed è visitabile da martedì a venerdì dalle 18:00 alle 21:00 e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 19:00. Il vernissage della rassegna è in calendario il 5 ottobre alle ore 18:30.

Atopie del luogo – 6 ottobre / 20 novembre Centro Espositivo per le Arti Contemporanee SMS e  San Michele degli Scalzi  Viale delle Piagge Pisa

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy