La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

La Passione del colore


“La passione del colore. Mario Puccini da Fattori al Novecento (1869 – 1920)”, la mostrqa sul Van Gogh italiano è al Palazzo Mediceo di Seravezza dall'11 Luglio al 2 Novembre

“La passione del colore. Mario Puccini da Fattori al Novecento (1869 – 1920)”, la mostrqa sul Van Gogh livornese è al Palazzo Mediceo di Seravezza dall’11 Luglio al 2 Novembre

Dall’11 luglio al 2 novembre il Palazzo Mediceo di Seravezza sarà sede della mostra “La passione del colore. Mario Puccini da Fattori al Novecento (1869 – 1920)”. Curata da Nadia Marchioni ed Elisabetta Palminteri, promossa e organizzata dalla Fondazione Terre Medicee e Comune di Seravezza in collaborazione con l’Istituto Matteucci di Viareggio l’esposizione presenta una una raccolta inedita delle opere del “Van Gogh italiano”: l’artista livornese Mario Puccini (Livorno 1869 – Firenze 1920). A quasi cinquant’anni dall’ultima mostra, il percorso di visita offre l’occasione di riscoprire questo pittore ammirandone le maggiori opere nel contesto del panorama figurativo della Toscana a cavallo Diciannovesimo secolo e i primi due decenni del Ventesimo secolo.

I dipinti di Mario Puccini sono affiancati dalle opere di   Giovanni Bartolena, Giovanni Fattori, Oscar Ghiglia, Silvestro Lega, Ulvi Liegi, Llewelyn Lloyd, Guglielmo Micheli, Alfredo Müller, Plinio Nomellini. Si tratta di artisti che, in modi diversi, hanno contribuito alla formazione della pittura dell’autore labronico nel panorama contemporaneo. L’influenza di Fattori  (Puccini ha sempre considerato Fattori come il proprio “maestro”), viene documentata dal percorso espositivo così come i richiami riconoscibili alle opere di altri pittori saranno evidenziati  attraverso puntuali confronti.

L’accensione cromatica e la vigorosa pennellata, oltre alla malattia mentale per la quale Mario Puccini fu recluso in manicomio per oltre quattro anni, hanno suggerito il legame con Van Gogh. Tra le opere esposte trovano risalto i capolavori della maturità dell’artista, riuniti per soggetto e genere: marine, campagne, scene di vita quotidiana, nature morte sveleranno la particolarità e la potenza del linguaggio pittorico di Puccini mentre i disegni segnano le varie tappe del percorso espositivo. Tra queste opere spicca “Il Lazzaretto di Livorno” di Puccini, che torna a essere esposto dopo molti anni. Non manca poi una serie di fotografie e documenti d’epoca che racconta i quattro lunghi anni di isolamento di Puccini presso gli ospedali di Livorno e Siena.

La mostra lucchese “La passione del colore, Mario Puccini da Fattori al Novecento (1869 – 1920)” è visitabile dall’11 luglio fino al 6 settembre tutti i giorni dalle 17 alle ore 24, e sabato e domenica dalle 10:30 alle 12.30 e dalle 17:00 alle 24. Dal 7 settembre al 2 novembre l’orario cambio e le visite sono possibile dal giovedì al sabato dalle ore 15 alle 20, e la  domenica dalle 10:30 alle ore 20. Il prezzo del biglietto di ingresso è di  6 euro intero (4 ridotto).

La passione del colore, Mario Puccini da Fattori al Novecento (1869 – 1920) – 11 luglio / 2 novembre Palazzo Mediceo Viale L. Amadei  230 Seravezza

Per informazioni
Fondazione Terre Medicee
tel. 0584.757443
web: www.palazzomediceo.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy