La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

La mostra su Maccari


"La Scelta" una delle opere presenti nella mostra "La commedia nell'arte. Maccari. Inediti e rari. 1920-1978" in programma al Palazzo Mediceo di Seravezza fino all'8 settembre

"La Scelta" una delle opere presenti nella mostra "La commedia nell'arte. Maccari. Inediti e rari. 1920-1978" in programma al Palazzo Mediceo di Seravezza fino all'8 settembre

Fino all’8 settembre il Palazzo Mediceo di Seravezza ospita la mostra “La commedia nell’arte. Maccari. Inediti e rari. 1920-1978“, rassegna dedicata a Mino Maccari ( Siena 1898 – Roma 1989), pittore, incisore e grande illustratore satirico. Nella suggestiva location recentemente riconosciuta dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità viene dunque proposto un percorso espositivo, che con oltre centoventi opere tra dipinti disegni, acquarelli, incisioni, tecniche miste realizzate dal Ventennio fino alla fine degli anni Settanta, ripercorre la produzione dell’artista.

Mino Maccari fu un acuto osservatore dei costumi della società italiana con sguardo satirico e critico tanto che fu osteggiato anche dallo stesso fascismo, che aveva abbracciato, che al tempo lo tenne sempre “sotto osservazione” e tentò di isolarlo. La sua produzione pittorica è contraddistinta da accentuazioni cromatiche, pennellate rapide e disegno “violento” e quella grafica è segnata da un segno “vivo”. Fondatore della corrente di Strapaese Mino Maccari prediligeva raffigurare soldati, avvocati, preti, marionette e donne, interrogate da poliziotti o difese da avvocati, ritratti o “ripresei” in scene di vita contemporanea.

Sterminata è la sua produzione di disegni, acquarelli, tempere della quale meritano una citazione i 32 disegni in bianco e nero e a colori con i quali Maccari ha illustrato “Il gusto di vivere”, volume che raccoglie scritti di Giancarlo Fusco, curato da Natalia Aspesi e pubblicato dalla Laterza nel 1985.

Il percorso espositivo di “La commedia nell’arte. Maccari. Inediti e rari. 1920-1978” consente di ammirare opere presenti in mostra hanno la caratteristica di essere poco conosciute e raramente esposte. La mostra è stata realizzata con il patrocinio e il contributo della Regione Toscana, Provincia di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Banca Versilia, Lunigiana e Garfagnana ed è curata da Piero Pananti e Nemo Galleni con la supervisione di Giuseppe Nicoletti.

La mostra lucchese è visitabile dal lunedì al venerdì  dalle ore 17:00 alle 24:00 e il sabato e la domenica dalle 10:30 alle 12:30  e dalle 17:00 alle 24:00. Biglietto di ingresso 6 euro (ridotto 4 euro).

“La commedia nell’arte. Maccari. Inediti e rari. 1920-1978″ – 23 Luglio / 8 settembre Palazzo Mediceo,  viale L. Amadei, già via del Palazzo 358 Seravezza

 

 

Fondazione Terre Medicee
tel. 0584/757443
web www.terremedicee.it

Proloco di Seravezza
tel.0584.757325

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy