La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Marc Chagall in mostra a Lucca


Le bouquet jaune di Marc Chagall (Courtesy of SEM-ART Gallery Monaco)

di Elena Di Stefano

Dal 7 gennaio all’11 marzo (ma la mostra è stata prorogata fino al 10 giugno e poi fino al 29 luglio) Lucca ospita nella suggestiva chiesa romanica di San Cristoforo in Via Fillungo la mostra Chagall’s Spiritual Universe. L’esposizione raccoglie oltre venti preziose opere del celebre artista russo naturalizzato francese, risalenti all’ultimo ventennio creativo che va dal 1959 al 1982, prevalentemente oli di piccolo formato e opere a tecnica mista. Nelle opere esposte si ritrovano i grandi temi cari all’artista: l’amore poetico e sognante, non privo di malinconica inquietudine, i ricordi dell’infanzia trascorsa a Vitebsk e nella patria natale, il mondo variopinto e onirico del circo, la religione e la ricerca spirituale. Tra le opere della retrospettiva lucchese si ritroviamo alcuni classici del maestro (L’âne blanc dans le bouquet, Le bouquet jaune, Le clown au visage bleu, Le trapéziste) assieme a opere della sua maturità (Dans le ciel de Saint-Paul) e riferimenti autobiografici (Profil du peintre, Le peintre au village). Completano la panoramica poetica della mostra le opere che richiamano la dimensione mistica di Chagall, con un accenno alle 150 incisioni su rame dedicate alla Bibbia e alle Sacre Scritture, realizzate dall’artista tra il 1931 e il 1939.

Marc Chagall è stato uno degli artisti più longevi (morì all’età di 97 anni), dalla vita avventurosa che ha attraversato la storia del Novecento. Nato da famiglia ebraica a Vitebsk, nell’attuale Bielorussia, Chagall si trasferì presto a San Pietroburgo per gli studi e successivamente a Parigi, dove entrò in contatto con la comunità artistica di Montparnasse e divenne amico di Guillaume Apollinaire, Robert Delaunay e Fernand Léger. Nel 1917 partecipò alla rivoluzione russa e durante il governo dei soviet fu nominato Commissario dell’arte per la regione di Vitebsk, dove fondò una scuola d’arte e il Museo di arte moderna.

Per motivi di contrasto politico, negli anni venti si trasferì con la moglie a Mosca e successivamente a Parigi, diventando cittadino francese. Da Parigi gli Chagall dovettero fuggire durante la Seconda guerra mondiale, con l’occupazione nazista in Francia e la deportazione degli Ebrei. Da Marsiglia fuggirono in Spagna e Portogallo e si stabilirono negli anni quaranta negli Stati Uniti, dove la moglie di Chagall, compagna amatissima e sua musa ispiratrice, morì per un’infezione virale. Chagall tornò in Europa e si stabilì in Provenza, attraversando un periodo di depressione seguito da una rinascita e da un secondo matrimonio. Dopo nuovi viaggi in Grecia, Israele e Russia, Chagall si spense a Saint-Paul de Vence il 28 marzo 1985.

Il suo inconfondibile stile, spesso descritto come infantile o naif, si caratterizza per una freschezza di forma e una vivacità di colori piena di vitalità e allo stesso tempo segnata da un alone malinconico. Il mondo poetico di Chagall affonda nella fantasia onirica e nell’ingenuità infantile della fiaba, radicata nella tradizione russa.  Nonostante sia stato coinvolto nelle avanguardie europee e abbia frequentato attivamente i maggiori esponenti del cubismo e del fauvismo, Chagall ha sempre mantenuto un segno artistico autonomo, esprimendosi con la semplicità delle forme e la libertà del colore.

Il progetto Chagall’s Spiritual Universe è stato ideato e curato da Lalla’s Join in collaborazione con Luciano Caprile (che cura anche il catalogo) ed è promosso e organizzato dall’Associazione San Cristoforo con la partecipazione di SEM-ART Gallery e il patrocinio della Diocesi di Lucca, del Comune di Lucca e della Provincia di Lucca.

La mostra lucchese è visitabile ogni giorno dalle 10:00 alle 20:30 (il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 22:30).

Biglietti: 7 euro (6 euro per over 65 anni, 5 euro per studenti, gratuito per gli under 14).

Chagall’s Spiritual Universe7 gennaio / 29 luglio 2012 Chiesa di San Cristoforo (Via Fillungo 4, Lucca)

Informazioni
Tel. 0583 957660
E-mail: info@artscristoforolucca.com
Web: www.artscristoforolucca.com

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy