La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

La prestigiosa Madame Butterfly in prosa al Festival Pucciniano


Madame Butterfly

di Elena Di Stefano

All’interno del cartellone 2011 del Festival Puccini va in scena ancora il 17 e 19 agosto presso il Teatro di Torre del Lago (Auditorium Enrico Carusolo) lo spettacolo in prosa Madame Butterfly  di David Belasco. Si tratta di una novità assoluta per la rassegna pucciniana che propone, a fianco della versione in musica di Giacomo Puccini, la rappresentazione in prosa, fedele a quella originale del drammaturgo statunitense David Belasco, alla quale Giacomo Puccini assistette nella primavera-estate del 1900 al Duke’s of York Theatre di Londra. Puccini rimase profondamente colpito dalla tragedia giapponese di Madame Butterfly e fu affascinato dall’intensità drammatica dell’adattamento teatrale di Belasco. L’entusiasmo di Puccini fu tale che volle subito chiederne i diritti per farne il soggetto di un suo nuovo melodramma: nacque così la Madama Butterfly pucciniana.

Basandosi sulla fedele ricostruzione filologica del testo, dell’iconografia e della musica, la regista Vania Bonetti restituisce al pubblico il processo creativo che portò Puccini a comporre la sua Butterfly, dopo averne studiato a fondo il percorso a ritroso. Questa nuova messinscena ha dunque il duplice pregio di svelare le origini della celebrissima opera pucciniana e di portare per la prima volta in Italia la Madame Butterfly di David Belasco, che non era mai più stata rappresentata dopo la messa in scena londinese del 1900.

L’allestimento scenico e i costumi sono stati ideati da Angelo Bertini e realizzati dalla Fondazione Cerratelli, sulla base di studi iconografici della rappresentazione teatrale (il kimono di Madame Butterfly è una riproduzione del kimono indossato dall’attrice Evelyn Millard, protagonista della messa in scena al Duke) e dell’epoca (il Giappone visto attraverso la cultura americana di fine Ottocento, fotografie e stampe dipinte giapponesi giunte a fine Ottocento in Francia e in America).
 La scena è stata realizzata sulla base delle poche immagini della rappresentazione teatrale di Belasco e delle
note di regia del drammaturgo nonché alla scenografia della prima rappresentazione della Butterfly di Puccini del 1904 a Brescia. La musica è un’esecuzione in forma ridotta dello spartito originale di
Willian Furst per orchestra e molto complessa è stata la traduzione del testo all’italiano, mantenendo la fedeltà all’originale. Lo stesso rispetto filologico è stato ricercato nel lavoro con gli ottimi attori: i protagonisti Manuela Congia (Madame Butterfly), Alice Bachi (Suzuki ), Paolo Giommarelli (Sharpless) e Simon Blackhall (Pinkerton), accompagnati nei restanti ruoli da Paolo Cioni, Giacomo Lucarini, Cristina Gardumi,  Leonardo Moriconi, Tommaso Olivieri e Bianca Bertini.

Questo particolare spettacolo offre al pubblico una suggestiva serata di intensa emozione e la rara opportunità di addentrarsi nel ‘dietro le quinte’ della parabola creativa di Puccini.

Madame Butterfly di David Belasco (in lingua italiana)
16, 17, 19 agosto 2011, Inizio ore 21:30, Auditorium Enrico Caruso – Gran Teatro Giacomo Puccini, Piazzale Belvedere
Torre del Lago (LU)

Regia: Vania Bonetti
Scene e costumi: Angelo Bertini in collaborazione con la Fondazione Cerratelli
Madame Butterfly:  Manuela Congia
Suzuki: Alice Bachi
Sharpless: Paolo Giommarelli
Pinkerton: Simon Blackhall
Yamadori: Paolo Cioni, Nakodo: Giacomo Lucarini, Kate: Cristina Gardumi, Guaio: Leonardo Moriconi, Servitore: Tommaso Olivieri, Servitore: Bianca Bertini
Musica: William Furst
Orchestra del Festival Pucciniano
Direttore: Massimiliano Piccioli

Biglietti: Gold 160 euro, I settore 129 euro, II settore 91 euro, II settore 59 euro, IV settore 33 euro.
Informazioni: Fondazione Festival Pucciniano, Tel. 0584 350567 – 0584  359322 – 0584 353304 E-mail: ticket office@puccinifestival.it Pagina web: www.puccinifestival.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy