La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Guttuso “passa” da Livorno e da Serravezza


Natura Morta di Renato Guttuso

Natura Morta di Renato Guttuso (1958)

In occasione del centenario della nascita di Renato Guttuso,  sono in calendario a Livorno e a Seravezza (Lu), distante circa 45 minuti in auto da Pisa, due mostre dedicate al grande pittore siciliano.

Fino al 10 settembre 2011 la Galleria Guastalla Centro Arte di Livorno rende omaggio all’artista con la mostra “Renato Guttuso- Centenario dalla nascita“. L’esposizione permette di ammirare oltre 40 opere (tra dipinti, disegni e schizzi) che riflettono i temi centrali dell’arte di Guttuso: le nature morte, le figure femminili, i semplici oggetti d’uso quotidiano, i paesaggi del Golfo di Palermo, i quartieri palermitani. Apre la mostra il prezioso dipinto del 1939 “Cestino con frutta”, un “olio” raffigurante una natura morta, seguono “La stalla”, altro  “olio” ma di ispirazione neorealista, i “Tetti di Palermo” del 1976 e “Edera e falce” del 1962. Il percorso prosegue con la litografia a colori “l’Omaggio a Amedeo Modigliani” realizzata nel 1984 e una serie di opere, battezzate “il Dante di Guttuso”, ispirate alla Divina Commedia di Dante raffiguranti personaggi famosi ritratti nell’Inferno dal Sommo Poeta.

Guttuso e gli amici di Corrente” è invece il nome della rassegna allestita nelle sale del Palazzo Mediceo di Seravezza (Lu), organizzata dalla Fondazione Terre Medicee e dal Comune di Seravezza, realizzata con il patrocinio della Regione Toscana, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il sostegno della Provincia di Lucca, della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, della Banca della Versilia, Lunigiana e Garfagnana. Si tratta di un’esposizione (programmata dal 1° luglio all’11 settembre) che propone un viaggio alla scoperta del contesto artistico e sociale all’interno del quale Gattuso si è trovato ad operare insieme agli amici del gruppo Corrente. La mostra permette di ammirare circa 70 opere (tra dipinti e bozzetti) provienti da collezioni private. Il nucleo centrale della mostra lucchese è costituito dai dipinti di Guttuso realizzati in un arco di tempo che va dagli anni ’40 agli ’80: tra questi si segnala il “Sogno di un guerrafondaio”, che costrinse il pittore ha subire un processo con l’accusa di aver recato offesa a un capo di stato straniero (il volto raffigurato del quadro è quello del presidente americano Dwight Eisenhower), “L’uomo che fuma o ritratto del pittore Garajo” del 1961 e “Natura morta” del 1958. Per agevolare la comprensione dell’universo nel quale Gattuso è vissuto, un’ampia sezione della mostra è riservata agli artisti di Corrente, gli amici con i quali Guttuso ha condiviso la sua passione artistica e le sue lotte politiche, come Giuseppe Migneco (“Piazzale Loreto”), Emilio Vedova (“Cristo nei Getsemani”) e Ernesto Treccani (“Algeria”).

Renato Guttuso – Centenario dalla Nascita
Galleria Guastalla Centro Arte (via Roma 45, Livorno)
Visite gratuite (fino al 10 settembre) da lunedì a venerdì ore 10–13 e 16:30- 20:00, sabato ore 10-13 (in agosto solo su appuntamento)
Per informazioni
Tel. 0586 808518
e-mail info@guastallacentroarte.it
web www.guastallacentroarte.it

Guttuso e gli amici di Corrente
(Palazzo Mediceo, via del Palazzo 358, Seravezza – Lucca)
Visite (dal 1° luglio all’11 settembre) tutti i giorni dalle 10:00 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 24:00.
Biglietto 5 euro (ridotto 3 euro)
Informazioni
tel. 0584/757443,
e-mail  info@terremedicee.it
web www.terremedicee.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy