La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

La giornata cultura ebraica a Pisa


La famiglia del calzolaio ebreo dello Shtetl

La famiglia del calzolaio ebreo dello Shtetl di Daniel Schinasi

Nell’ambito della Giornata europea della cultura ebraica (che si celebra la prima domenica di settembre e nel 2011 il 4 settembre), Pisa offre una serie di iniziative organizzate dal Comune, da enti privati e dalla Comunità Ebraica di Pisa. Quest’ultima organizza visite guidate al cimitero ebraico di via Carlo Cammeo (dalle ore 10:30 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 17:00, cimitero ancora “attivo” dove sono sepolti personaggi che hanno fatto la storia di Pisa e del suo territorio. Tra questi si ricorda Alessandro D’Ancona, insigne letterato (al quale si deve la riscoperta di Cecco Angiolieri e l’adozione del metodo storico nelle ricerche letteraria) e sindaco di Pisa dal 1906 al 1907, Pardo Roques (ucciso, nell’agosto 1944 insieme ad altre 11 persone dai soldati tedeschi nella sua casa di via sant’Andrea) e Carlo Cammeo (maestro ucciso da un gruppo di squadristi nel 1921) e molti altri. Alle 18:00 (del 4 settembre) presso il Centro SMS la Comunità Ebraica presenta il progetto multimediale “Pisaebraica 2.0 – La Memoria e il futuro” che prevede un database e una mappa che permetteono al pubblico di evidenziare le tombe di personaggi storici e illustri presenti nel cimitero, include l’archivio storico informatizzato della comunità  contenente documenti che riguardano le vicende passate del territorio pisano e la nuova sezione multimediale del sito della comunità (http://pisaebraica.it).

Sempre in occasione della Giornata Europea della Cultura Ebraica (dalle ore 10:00 alle 13:00) la Fondazione Piaggio ha organizzato presso il museo Piaggio Giovanni Agnelli (Viale Rinaldo Piaggio 7 Pontedera) l’esposizione del polittico “La famiglia del calzolaio ebreo dello Shtetl” di Daniel Schinasi: la pittura (che misura  6,40 x 1,40 metri) ispirata alle fotografie de «Il Mondo Scomparso» di Roman Vishniac è stata realizzata dall’artista nel segno della memoria come ricordo delle persecuzioni  subite dal popolo ebreo.  “La famiglia del calzolaio ebreo dello Shtetl” sarà esposta fino al 15 gennaio 2012.

Le celebrazioni della memoria proseguono a Pisa anche nella giornata successiva, il 5 settembre, grazie a una serie di iniziative organizzate dal Comune. Il 5 settembre 1938 è infatti la data nella quale Vittorio Emanuele III firmò, quando si trovava nella tenuta reale di San Rossore, il primo dei decreto delle Leggi Razziali: quello della difesa della razza nella scuola . Alle 10:00 è previsto la deposizione di corone alla lapida dedicata a Carlo Cammeo nel cimitero ebraico, mentre alle 17:00 presso la Sala Regia di Palazzo Gambacorti si terrà un convegno alle quali parteciperanno autorità comunali e regionali che si concluderà con l’assegnazione del premio Torre d’argento alla scrittrice Rosetta Loy. In serata (alle ore 21:00) presso il Centro SMS è prevista la lettura di brani e documenti e testimonianze tenuta da rappresentanti dell’Anpi, della Comunità Ebraica. dall’Aned, Anppia, Ass.Comunità LGBT, Comunità Nazionali Sinthi. Durante la giornata poi artisti di strada leggeranno nelle vie della città, nelle biblioteche e sugli autobus il Manifesto della Razza.

Giornata europea della cultura ebraica – 4 e 5 settembre Pisa

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy