La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Tutta un’altra storia a marzo


Alcune delle opere del collettivo ElektroDomestikForce, protagonista insieme ad altri artisti dell'evento Tutta un'altra storia il 16 marzo a La Stazione di San Miniato

Alcune delle opere del collettivo ElektroDomestikForce, protagonista insieme ad altri artisti dell'evento Tutta un'altra storia il 16 marzo a La Stazione di San Miniato

Nuovo evento “multi-artistico” il 16 marzo a La Stazione di San Miniato. L’appuntamento, battezzato “Tutta un’altra storia“, è (dalle 20:00) per un programma che prevede un concerto, la visione di una serie di corti, una mostra e la presentazione di un libro.

L’esibizione musicale è quella dei Trilob e dei News For Lulu. Il primo è un duo autore di una musica “elettro-acustica” , l’altra band è invece un quintetto (Matteo Baldrighi, Nicola Crivelli, Emanuele Gatti, Andrea Girelli, Umberto Provenzani)  autore di una musica che va dal post-rock (apprezzabile nell’album “Ten little white monsters”) al rock-pop alternativo della loro ultima fatica discografica “They know”  apprezzato dalla critica per l’originalità della rielaborazione delle sonorità e melodie del rock anni ’70.

L’evento letterario riguarda la presentazione del volume “Ribelli con stile. Un secolo di mode radicali” (18 euro edizioni Shake) di Matteo Guarnaccia: un viaggio all’interno delle mode giovanili che si sono sviluppate parallelamente alla cultura strutturata e “mainstream” e che hanno dato un contributo nel creare l’immaginario del Novecento. L’autore è un “performer” e storico del costume, con alle spalle una carriera artistica niente male: si è occupato di design (esponendo le sue opere in Italia e all’estero, ha disegnato le copertine di album (Timoria), ha scritto per Vogue, Rolling Stones e La Repubblica) e ha pubblicato  “Almanacco Psichedelico” (1996), Beat e Mondo Beat (1996), Vivienne Westwood (2004), Gioco Magia Anarchia (2005) e molte altre opere. Matteo Guarnaccia è considerato uno dei maggiori esperti italiani delle “culture alternative” underground.

La mostra è incentrata sulle opere del collettivo ElektroDomestikForce, che propone soluzioni di tipo artistico-decorativo: l’attività dell’ensemble è orientata ai graffiti, alla street art e alla decorazione murale impreziosita da effetti stilistici singolari. A La Stazione il collettivo proporrà una rassegna delle sue opere.

La proiezione dei video riguarda invece cortometraggi di animazione realizzati da Valerio Comparini e Cristiano Gazzarrini. Comparini svolge dal 1986 l’attività di videomaker indipendente e da allora ha realizzato più di 15 opere caratterizzata da una comicità grottesca e da una posata drammaticità. All’evento pisano a La Stazione presenterà Una Storia di Pere (2003,  8′ e 30”) e “Lo Scherzo delle Pere Rock” (2011 7′). Gazzarrini opera da videomaker dagli anni ’90  e attualmente è al lavoro in un progetto che unisce la tecnologia 3D al burlesque e nella produzione di un lungometraggio 3D. Durante la serata sarà proiettato il suo corto “Ceccomatto’s Principles (2007, 4′ e 44”). Inclusa nel calendario degli appuntamenti c’è la cena a buffet gratuita.
L’evento pisano a La Stazione è a ingresso libero (è previsto solo l’acquisto della tessera del circolo, 5 euro, valida per tutto l’anno) e prevede anche una cena a buffet.

Tutta Un’altra storia – 16 marzo (ore 20:00) Associazione La Stazione (Piazza Della Stazione n.1-3, san Miniato Basso)

Per informazioni
Associazione La Stazione
tel. 0571418866
e-mail lastazione@gmail.com
web www.associazionelastazione.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy