La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Il Mistero Buffo di Paolo Rossi


Paolo Rossi alla Città del Teatro di Cascina il 23 marzo per il "Mistero Buffo nella versione pop 2.0" (foto di Lidia Bagnara)

Paolo Rossi alla Città del Teatro di Cascina il 23 marzo per il "Mistero Buffo nella versione pop 2.0" (foto di Lidia Bagnara)

**** ATTENZIONE Lo spettacolo è stato rimandato al 29 marzo ****

Paolo Rossi è in scena il 29 marzo (e non più il 23 marzo come precedentemente comunicato) alla Città del Teatro di Cascina con “Mistero Buffo nella versione pop 2.0“: si tratta di una rivisitazione di uno dei monologhi più belli e difficili del nostro teatro scritto e interpretato innumerevoli volte dal premio Nobel Dario Fo.

La versione originale di Mistero Buffo è una serie di monoghi che descrivon episodi sulla vita di Gesù tratti dai vangeli apocrifi e dalla tradizione popolare e narrati tramite una lingua inventata che mescola l’italiano al grammelot, linguaggio recitativo che fa uso di omatopee e parole inventate che acquistano un significato semantico grazie al linguaggio del corpo  dell’attore ai riferimenti scenici al contesto del discorso dove sono inserite.

Per Paolo Rossi, che iniziò la sua carriera teatrale con Dario Fo nel lontano 1978 si tratta di un omaggio al suo maestro: lo spettacolo diretto da Carolina De La Calle Casanova  e con la partecipazione di  Lucia Vasini riprende il Mistero Buffo e allo stesso si allontana dalla versione originale del monologo creando un nuovo filone narrativo dove i misteri originali si mescolano a  quelli nuovi. Tra cambi di registro, sketch, allegorie Paolo Rossi spicca come giullare, interprete dei malumori del popolo contro i potenti e fustigatore di vizi e virtù. Accompagnato, oltre che dalla Vasini, dal musicista Emanuele Dell’Aquila Rossi recita dunque alcuni dei monologhi del Mistero Buffo di Fo (per esempio “Nascita del giullare” e “Resurrezione di Lazzaro”  e nuove storie ispirate all’attualità  come quella nella quale un moderno Gesù è incerto se ridare vita a Papa Luciani, a Sindona o ad Aldo Moro o quella battezzate il “Mistero di coloro che ci crocifiggono” che affronta con ironia i problemi e i paradossi dell’emigrazione rendendo “il Mistero Buffo nella versione pop 2.0 uno splendido esempio di via di mezzo tra teatro popolare e teatro di narrazione.

I biglietti per questo evento pisano sono ancora di disponibili e hanno un prezzo (diritti di prevendita esclusi) di 25 euro, 19 euro per il ridotto e di 10 euro per gli studenti. I tagliandi sono acquistabili presso la biglietteria della Città del Teatro presso quella del Teatro Verdi e dal circuito on-line www.greenticket.it.

Mistero Buffo nella versione pop 2.0 – 29 marzo (ore 21:00) Città del Teatro (via Toscoromagnola 656, Cascina)

Per informazioni
La Città del Teatro
Tel. 0503144886
e-mail info@lacittadelteatro.it
web www.lacittadelteatro.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy