La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Rossi..e “ranocchi”


Tra le degustazioni a Pisa in programma nella settimana c'è anche quella al Porton Rosso con i vini dell'azienda Pagani De Marchi

Tra le degustazioni a Pisa in programma nella settimana c'è anche quella al Porton Rosso con i vini dell'azienda Pagani De Marchi

Tre sono le degustazioni in programma a Pisa nella settimana a cavallo tra maggio e giugno (28 maggio – 2 giugno). Si inizia il 28 maggio all’Osteria del Porton Rosso (vicolo del Porton Rosso 11 Pisa tel. 050 580566) con la cena abbinata alla degustazione dei vini dell’azienda Pagani De Marchi (Casale Marittimo, Pisa). Sono proposti, come primo servizio, la panzanella del contadino alla Toscana le bruschette miste e salumi toscani con pasta fritta (donzelle) abbinati al Montaleo (DOC Montescudaio, sangiovese 70 cabernet sauvignon 15% e Merlot 15%), come secondo servizio i paccherti funghi e pecorino con il Principe Guerriero (IGT Toscana sangiovese 100%), e come terza porzione roast beef con rucola e parmigiano con salsa aromatizzata calda e contorno di gratin di patate e finocchi servito con il Casalvecchio (IGT Toscana cabernet sauvignon 100%). Al termine verrà servito il dessert, salame di cioccolato guarnito con gelato alla crema. Le bottiglie saranno presentate dall’enologo Stefano Moscatelli e la quota di partecipazione è 28 euro a testa.

Il 30 maggio al Ristoro Da’r Gallo (via Lucchese 13/A Pisa, tel. 050 3191790 ) va in scena il ranocchio con un menù che include la terrina di ranocchi con crema di verdure, risotto coi ranocchi e ranocchi fritti e come dessert il gelato De’ Coltelli lime e zenzero. La quota di partecipazione, che include il vino della Fattoria di Fichino, alla cena battezzata “A tutto ranocchi” è di 30 euro. Come al solito il caffè (Trinci) è a parte 1,5 euro e 4 euro per la selezione tostata a legna.

Sempre il 30 maggio ma a La Pergoletta (Via delle Belle Torri n. 40 Pisa) è prevista la cena in origine prevista per il 9 maggio,  dedicata ai vitigni autoctoni toscani meno noti esaltati dalla produzione della Cooperativa Agricola Mocine.  L’evento pisano è organizzato in collaborazione con Toscana che produce e AIS Delegazione di Pisa. La serata, battezzata “Autoctoni dimenticati: Foglia tonda e Barsaglina, i Vini di Mocine” prevede la degustazione de il Mocine 2010 (IGT Toscana Sangiovese 70%, Foglia tonda 15%, Barsaglina 10% e Colorino 5%) invecchiato 16 mesi in barrique, l’Otto Rintocchi 2010 (IGT Toscana (Sangiovese 50%, Foglia tonda 25%, Barsaglina 20% e Colorino 5%), affinato 16 mesi in barrique e 12 mesi in bottiglia e il suggestivo S’Indora 2007 (IGT Toscana  Foglia tonda 100%). Il menù include antipasto di bruschetta e lardo di Colonnata, Pappardelle al Cinghiale per primo, tagliata di Manzo Contornata per secondo e un dessert e prevede una quota di partecipazione di 30 euro.  Per la prenotazione (obbligatoria) si pò chiamare il numero 050581145 o inviare una e-mail all’indirizzo info@toscanacheproduce.it .

Ancora il 30 maggio presso il Cinema Caffè Lanteri, è organizzata la serata “degustazione + documentario” evento all’insegna del gusto realizzato in collaborazione con Slow Food di Pisa Monte Pisano e Associazione In Fermento. Alle 18.30 c’è la presentazione della guida Slow Food Birre d’Italia (a cura del sommelier Simone Cantoni) e alle 19.30 e 21.30 la proiezione del film “Slow Food Story “di Stefano Sardo che racconta la genesi del movimento internazionale Sow Food  ideato da Carlo Petrini. Per l’occasione verranno serviti (ore 19:00) assaggi di prodotti di presidi Slow Food e di birra artigianale a prezzi contenuti.

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy