La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Daniele Vicari a Pisa


Daniele Vicari incontra al 9 novembre il pubblico all'Arsenale prima della visione del suo film "La Nave Dolce"

Daniele Vicari incontra al 9 novembre il pubblico all'Arsenale prima della visione del suo film "La Nave Dolce"

Il 9 novembre il regista Daniele Vicari incontrerà alle 22:15 il pubblico all’Arsenale prima della proiezione de “La Nave Dolce”, pellicola (in programma alla sala di vicolo Scaramucci dall’8 all’11 novembre) che all’ultimo Festival di Venezia si è aggiudicata il Premio Pasinetti assegnato dal Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani e che ha ricevuto il plauso di associazioni quali Unicef, Amnesty International, Emergency, Caritas e  Libera.

Daniele Vicari è il regista di “Diaz”, che racconta e denuncia i drammatici fatti accaduti nella scuola genovese durante il G8 e de “Il passato è una Terra Straniera” ispirato all’omonimo romanzo di Gianrico Carofiglio. “La Nave Dolce” è un documentario che racconta l’incredibile viaggio verso l’Italia, il sogno e la libertà di 20.000 albanesi.

Il 7 agosto 1991 a Durazzo una folla di migliaia di persone assale improvvisamente il Vlora, un mercantile adibito al trasporto di zucchero (da qui il nome del titolo). C’è Eva che sale arrampicandosi lungo le cime d’ormeggio insieme al marito e a bordo incontra il fratello. C’è Kledi (Kadiu), un ragazzino che si trova in spiaggia e che finisce per imbarcarsi  iniziando un viaggio che lo porterà a diventare un ballerino.  C’è il piccolo Ervis con la sua famiglia, c’è Robert, giovane regista con i suoi compagni di studi. Il mattino dopo, ad attendere la Vlora c’è una città incredula e stordita e uno stadio di calcio vuoto, dove, dopo lunghissime operazioni di sgombero del porto, gli albanesi vengono rinchiusi prima del rimpatrio.

L’8 agosto 1991 la nave arriva nel porto di Bari. L’imbarcazione brullica di person le operazioni di attracco furono difficili, qualcuno raggiunse la terraferma a nuoto, molti fecero il segno della vittoria con le dita. Ad accogliere i passeggeri c’è una città stordita uno stadio vuoto e per molti il rimpatrio tranne circa 2.000 persone  che riescono a fuggire.

A distanza di ventuno anni da quel giorno, la maggior parte di coloro che salirono sulla nave, è stata “rispedita” in Albania, ma gli sbarchi continuarono e qualcuno ha tentato la traversata ed è riuscito ad arrivare in Italia dove oggi vivono quattro milioni e mezzo di stranieri. Daniele Vicari racconta con rigore, emozione e ritmo questa storia italiana unendo immagini dell’epoca a interviste ai protagonisti della traversate della Vlora.  L’evento pisano della proiezione de “La Nave Dolce” con l’intervento di Daniele Vicari prevede il biglietto di 5 euro (più tessera dell’Arsenale, 5 euro).

Daniele Vicari regista de La Nave Dolce – 9 novembre (ore 22:00) Cinema Arsenale vicolo Scaramucci 2 Pisa

Per informazioni
Cinema Arsenale
web www.arsenalecinema.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy