La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Enigma: mostra su Alan Turing


"Enigma. La strana vita di Alan Turing", graphic novel di Francesca Riccioni e Tuono Pettinato

“Enigma. La strana vita di Alan Turing”, graphic novel di Francesca Riccioni e Tuono Pettinato

Sarà aperta a Pisa per tutto il mese di Giugno la mostra dedicata ad Alan Turing, il matematico che più di ogni altro ha contribuito alla nascita dell’informatica. L’evento si intitola “Enigma. La strana vita di Alan Turing” e consiste nella presentazione della graphic novel di Tuono Pettinato e Francesca Riccioni edita da Rizzoli/Lizard, le cui tavole saranno esposte al pubblico presso la sede della Foto Ottica Allegrini in Borgo Stretto 49.

Il libro ripercorre le tappe principali della vita e dell’opera di Alan Turing (1912-1954), fin da quando, poco più che decenne, stenta ad ambientarsi nelle scuole inglesi procurandosi l’antipatia degli altri compagni per il suo carattere schivo e solitario. “Forse un amico artificiale, con il suo pensiero elementare, potrà capirmi meglio di quanto non abbiano fatto gli umani, distratti da preconcetti, formalità, convenienze sociali che non hanno alcuna necessità logica di esistere.” Ma la storia prosegue mostrando anche i successi della carriera scientifica di Turing, come gli studi a Cambridge, dove fu allievo del filosofo Wittgenstein, e le ricerche nel campo della logica, della teoria delle probabilità, della decrittazione e dell’intelligenza artificiale. Risale al 1950 l’articolo dal titolo Computing machinery and intelligence sulla rivista Mind, in cui si descriveva quello che sarebbe divenuto noto come il test di Turing, basato sull’idea che si potesse raggiungere un’intelligenza davvero artificiale seguendo gli schemi del cervello umano. Di lì a breve fu eletto membro della Royal Society di Londra e lavorò sugli algoritmi per le macchine che avrebbero dovuto replicare l’attività della mente umana. Le ricerche di Turing sono ancora oggi alla base degli studi sull’intelligenza artificiale.

Ma Alan Turing è stato anche un personaggio dalla complessa vicenda umana, emotiva e personale. Perseguitato a causa della sua omosessualità dal governo inglese, fu condannato alla castrazione chimica nel 1952, entrando in una profonda fase di depressione, che forse lo spinse al suicidio due anni dopo, quando ingerì una mela avvelenata con cianuro di potassio.

Francesca Riccioni e Tuono Pettinato sono due giovani toscani, lei ricercatrice in fisica, lui fumettista. I due hanno collaborato in passato per un libro a fumetti sulla vita di Galilei. Nel caso di Turing il loro obiettivo è stato quello di rendere la profondità culturale e la sensibilità umana del personaggio: “quello che volevamo trasmettere era il fatto che lo scienziato non crea dal nulla, il suo ragionamento è legato a una condizione di vita. Turing aveva perso da giovane l’amore della sua vita e aveva un rapporto conflittuale con i suoi simili, come per dire ‘mi capisce più una macchina che gli esseri umani’ “.

La mostra sarà visitabile per tutto Giugno nell’orario di apertura del negozio ed è ad ingresso libero.

Enigma. La strana vita di Alan Turing – per tutto il mese di Giugno – Foto Ottica Allegrini in Borgo Stretto 49 – Pisa

Per informazioni:
https://www.facebook.com/EnigmaLaStranaVitadiAlanTuring

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy