La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Ogni scherzo vale


Le manifestazioni e gli eventi dedicati al Carnevale organizzati in provincia di Pisa

Le manifestazioni e gli eventi dedicati al Carnevale organizzati in provincia di Pisa

Arriva il Carnevale e si moltiplicano gli appuntamenti “mascherati” organizzati in provincia di Pisa.

A Vecchiano il Carnevale Vecchianese dopo l’esordio del 27 gennaio continua ogni domenica fino al 17 febbraio (dalle 14:30 alle 18:00) con la sfilata dei carri allegorici per piazza Garibaldi e le vie del paese.  Il 9 febbraio è invece in programma l’appuntamento in notturna con sfilate e cortei di carri realizzati dai maestri artigiani. Sempre nel comune di Vecchiano ma a Filettole ogni domenica fino al 10 febbraio sono in programma le sfilate per il centro storico organizzate dal Comitato Carnevale Filettolino. I carri sfilano anche ad Avane (comune di Vecchiano) per Avane in maschera: manifestazione in programma il 3 febbraio alle 14:30.

Nel Valdarno si segnala il Carnevale Sanromanese 2013, in calendario il 3 e il 10 febbraio a San Romano (Montopoli-San Miniato). Lungarno Pacinotti si trasformerà in una variopinta parata multicolore con carri popolati da pesche giganti, “gelati” curiosi lecca-lecca. La manifestazione sarà arricchita anche dall’esibizione della Baby Band diretta dalla professoressa Marlene Turini.

A Vicopisano fino al 12 febbraio (ogni domenica e martedì grasso 12 febbraio) c’è il Carnevale dei Ragazzi: sfilata, scherzi e giochi organizzati nella piazza antistante l’Istituto Comprensivo vicarese. Sono previste le sfilate di vecchi e nuovi carri allegorici (ispirati anche ai cartoni animati più celebri), il “trucca bimbi” per trasformare bambini e bambine in uomo ragno, farfalle o altri personaggi o animali, stand con prodotti gastronomici (dolci e bomboloni) e il falò della grande maschera in cartapesta “Gigi”.

Il Carnevale dei Bambini di San Miniato (presso la Casa Culturale di San Miniato Basso e il centro storico) è in programma le domeniche del 3 e 10 febbraio. Proprio il 10 febbraio c’è il lancio di Pinocchio nello spazio: il burattino di cartapesta sale in cielo circondato da decine di palloncini con una lettera indirizzata alla persona che lo ritroverà e lo riporterà al suo paese di partenza. In entrambi i giorni sfilano poi i carri: dal 1976 i maestri di cartapesta del paese realizzano carri che rappresentano personaggi dei cartoni animati e le maschere più gradite ai bambini.
Il Carnevale d’autore a Santa Croce sull’Arno è in calendario il 3, il 9 (in notturna) e il 17 febbraio.  I carri sfileranno anticipati dai cortei dei bambini e delle bambine delle scuole elementari (Copernico, Pascoli e Carducci) , che in questi mesi hanno lavorato alla preparazione di costumi ispirati a temi fiabeschi (per informazioni www.carnevalesantacrocese.it).

Il Carnevale Bientinese prosegue ogni domenica (e martedì grasso) fino al 17 febbraio. La manifestazione, a ingresso gratuito, prevede per il 3 febbraio l’esibizione della scuola di danza Ginnasia (ore 14:30) diretta dalla maestra Valentina Bardelli e alle 15:00 la sfilata del  Gruppo Folkloristico “I Bientinacci”. Il 10 febbraio è in programma l’esibizione della scuola di danza (14:30) Sensazione di movimento Toscana Bientina di Stefano Gozzoli e Gaia Betti e a seguire la sfilata de “I Bientinacci”. Per martedì grasso (12 febbraio) il Carnevale a Bientina prosegue alle 9:00 presso lo stadio comunale con l’ evento dedicato alle scuole materne, elementari e medie, mentre alle 15:00 è prevista la sfilata e la premiazione per gli elaborati dei ragazzi realizzati per il manifesto del Carnevale Bientinese. Infine il 17 febbraio è in calendaio l’ultima sfilata (sempre alle 15:00), l’estrazione per la lotteria e lo spettacolo pirotecnico che conclude l’evento pisano.

Le date invece del Carnevale dei bambini di Orentano (Castelfranco di Sotto) sono il 3 10 12 e 17 febbraio e il 3 marzo. La storica manifestazione nata nel 1956 per effetto di un’iniziativa del parroco don Livio Costagli ha oggi una solida tradizione popolare (testimoniata dagli oltre 200 soci dell’Ente Carnevale dei Bambini).   I corsi mascherati sono in programma ogni domenica alle ore 15:00 e vedono anche la partecipazione di numerosi complessi folkloristici: “La Ranocchia” di Orentano e il Gruppo Musici e Sbandieratori delle Contrade di Castelfranco di Sotto (3 febbraio), il Complesso Folkloristico “G. Donizzetti” di Montaione e del Gruppo Musici e Sbandieratori delle Contrade di Castelfranco di Sotto (10 febbraio) e il Complesso Folkloristico “La Castellana” di Nozzano (17 febbraio). Il 3 marzo nei locali del Capannone dell’Ente Carnevale è prevista la premiazione dei vincitori del Concorso di Disegno e Pittura.

Pontedera celebra il Carnevale dei ragazzi fino al 17 febbraio, con sfilate le domeniche 3 e 10 (e 17 febbraio come recupero in caso di pioggia), in piazza del Gelso (accanto al centro commerciale Panorama) dalle ore 14:30 fino alle 17:00. L’ingresso è gratuito per tutti i bambini e i ragazzi fino a 14 anni. Oltre è richiesto un contributo di 3 euro. Inoltre, martedì 12 febbraio grande festa sul Corso Matteotti, a ingresso gratuito. Per informazioni: tel. 0587 299111  info@comune.pontedera.pi.it.

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy