La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Una forma di attenzione


Inaugurazione del centro espositivo "Passaggi" con la mostra "Una forma d'attenzione" sabato 10 maggio

Inaugurazione del centro espositivo “Passaggi” con la mostra “Una forma d’attenzione” sabato 10 maggio

Il nuovo spazio espositivo di Pisa, Passaggi, sarà inaugurato sabato 10 maggio alle ore 18.00 dalla personale artistica di Sabrina Mezzaqui in dialogo con la poetessa Antonella Anedda. La mostra, dal titolo “Una forma d’attenzione”, nasce dal sodalizio artistico fra Sabrina Mezzaqui, un’artista appassionata di libri, e Antonella Anedda una poetessa profonda conoscitrice delle arti visive. Ritagliare, ricomporre e restituire schegge di vita, frammenti di pensieri e di visioni è una caratteristica che le accomuna e che ha dato origine a questa mostra che unisce arte, poesia e letteratura.

Nello specifico “Una forma d’attenzione” si ispira a tre libri: “Che tu sia per me il coltello”, di David Grossman, “E disse”, di Erri De Luca e alcune liriche di Antonella Anedda contenute nella sezione “Cucire” di “Salva con nome”. In “Che tu sia per me il coltello” Sabrina Mezzaqui ha ritagliato dalle pagine del libro di Grossman tutti gli spazi bianchi tra le linee di testo, in modo da far emergere l’accumulo delle parole, il loro groviglio e spessore. L’opera “E disse” traduce il racconto di Erri De Luca basato sulla scrittura dei dieci comandamenti sul monte Sinai in una montagna composta da strisce di testo del libro, ai piedi della quale poggiano dei tappetini di preghiera ricamati con citazioni tratte dal testo. “Cucire” è legato a doppio filo a un dialogo con Antonella Anedda, di cui l’artista ricama alcune poesie con la sua calligrafia.

Sabrina Mezzaqui ha definito la sua arte “una forma di attenzione”, riferendosi al contatto che si stabilisce con il pubblico quando si condivide una certa sensibilità, un’attitudine dello sguardo. Anche questa mostra unisce gli sguardi e le voci di due sensibilità affini, pur nella loro diversità. Antonella Anedda è una saggista, scrittrice e poetessa di origini sarde, e ha collaborato con “Poesia”, “Nuovi Argomenti” e “il Manifesto”.

Passaggi, nel cuore del centro di Pisa, è uno spazio dedicato all’arte contemporanea, concepito come una galleria ma anche un contenitore di progetti e di incontri ed è diretto dalla docente ed esperta d’arte Simona Vassallo. Passaggi nasce dal desiderio di creare a Pisa un luogo di esposizione, produzione e riflessione sull’arte contemporanea, aperto al dialogo con istituzioni pubbliche e private, a scambi tra realtà locali e internazionali.

La mostra proseguirà fino al 19 luglio con il seguente orario: martedì-sabato 16.00-20.00 e su appuntamento.

Dopo l’inaugurazione, alle 20.00, verrà offerto un aperitivo presso l’adiacente libreria Ubik.

Ingresso libero.

Una forma d’attenzione – sabato 10 maggio ore 18.00 – Paesaggi contemporanei, via Garofani 14, Pisa

Per informazioni:
info@passaggiartecontemporanea.it
www.passaggiartecontemporanea.it

LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy