La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

L’Aida al Verdi


Il soprano Olga Romanko

Il soprano Olga Romanko, che interpreta il personaggio dell'Aida nella messa in scena dell'opera del 29 novembre al Teatro Verdi di Pisa

La stagione operistica del Teatro Verdi prevede l’Aida di Verdi nei giorni 29 e 30 novembre. Nonostante la non felicissima collocazione infrasettimanale, le prevendite dello spettacolo hanno già fatto registrare un notevole successo. Parte del merito va sicuramente al fascino immortale dell’opera verdiana ma senza dubbio anche la produzione e il cast di questa versione dell’Aida stando contribuendo ad attrarre il pubblico.

L’evento pisano al teatro Verdi è una co-produzione tra il Teatro di Pisa e la Ramfis Production che cura allestimento, firmato per regia, scene, luci e immagini dal francese Antoine Selva. La bacchetta è del maestro Tulio Gagliardo, per il quale è una regola dirigere nei maggiori festival internazionali. Il cast invece è un felice mix tra artisti affermati e giovani promesse.  Nel ruolo di Aida si alternano il soprano italo-russo Olga Romanko (il 29), dalla notevole presenza scenica e il soprano Chiara Angella (il 30), interprete d’innegabile eleganza, nei panni di Radamès ci sono il tenore colombiano Ernesto Grisales (il 29) e Stefano La Colla (il 30), mentre nel ruolo di Amneris c’è il mezzo-soprano Laura Brioli e in quello di Amonasro il baritono Silvio Zanon.
Bulgare sono la compagine corale e quella orchestrale, (Coro e Orchestra Sinfonica di Pazardijk) di questa versione dell’Aida al Teatro Verdi di Pisa. Nata su commissione (del Khedivé d’Egitto per l’inaugurazione del Teatro del Cairo) e con il libretto scritto da Antonio Ghislanzoni, l’Aida è ancora oggi una delle opere più rappresentate al mondo nei teatri del mondo grazie alla stretta connessione della progressione musicale con le situazioni drammatiche messe in scena: la tragedia dell’amore tra la Aida, figlia del Re d’Etiopia e il giovane guerriero Radamés del quale si è invaghita Amneris la figlia del Faraone. Si consiglia di affrettarsi per l’acquisto dei biglietti.

Prezzo dei Biglietti:

Platea, posto palco centrale I o II ordine: 44 euro intero; ridotto 40 euro;37,50 euro soci Coop; 22 euro giovani; residenti nel comune di Peccioli 22 euro; per gruppi di più di 30 persone 35 euro a testa.
Posto palco centrale III ordine e posto palco laterale I e II ordine: 38 euro intero; 34 euro intero; 32 euro soci Coop; 19 euro giovani; residenti nel comune di Peccioli 19 euro; per gruppi di più di 30 persone 30,50 euro a testa.
Posto prima galleria e posto palco laterale III ordine: 23 euro intero; 21 euro intero; 20 euro soci Coop; 11,50 euro giovani; per gruppi di più di 30 persone 18,50 euro a testa.
Posto seconda galleria numerata e posti d’ascolto: intero 13 euro; gruppi scolastici 10,50 euro a tesa; Scuole All’opera 9 euro.

Aida di Giuseppe Verdi – 29/30 novembre Teatro Verdi di Pisa

Per informazioni
Teatro Verdi (via Palestro 40 Pisa)
tel 050/941111
web www.teatrodipisa.pi.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy