La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Il gusto del vino alla Fattoria Uccelliera e a Malacoda


di Elena Di Stefano

Il Chianti della Fattoria Uccelliera e il Malacoda dell'omonima cantina

Il Chianti della Fattoria Uccelliera e il Malacoda dell'omonima cantina, i due vini di punta delle aziende

Nuova tappa tra le degustazioni nelle cantine pisane con la Fattoria Uccelliera e l’azienda Malacoda, nella zona di Lorenzana.

La Fattoria Uccelliera conta su una vasta tenuta (180 ettari di boschi, vigneti e oliveti), dominata da un antico borgo, che si estende sulle panoramiche colline a cavallo tra i Comuni di Fauglia e Lorenzana. Il nome della Fattoria deriva dal toponimo catastale di una delle colline, chiamata Uccelliera perché già in epoca medievale vi era stata installata una “uccellanda”, o “uccelliera”, un luogo predisposto per la cattura degli uccelli vivi. L’azienda agricola è attiva dal 1960, produce vini, olio, grappe, brandy, amaro e miele e ha realizzato nel borgo ristrutturato un agriturismo con piscina.

La Fattoria organizza degustazioni sia durante la settimana che nei weekend, in forma più completa o ridotta. Le degustazioni complete e per gruppi (da un minimo di 12 a un massimo di 60 persone, costo 25 euro a persona, prenotazione obbligatoria con almeno 2 giorni di anticipo) sono a buffet con posto a sedere e, insieme a 5 vini dell’azienda (due bianchi, tre rossi),  includono l’intera gamma dei prodotti della fattoria: olio extravergine, olio, sale e miele al tartufo, gelatine a base di vino da abbinare ai formaggi (al Chianti, all’Uva Colombana, al Vin Santo), tre tipi di miele (acacia, millefiori, castagno), due tipi di formaggio, due tipi di salumi, crudités di stagione, pane e schiacciata, cantuccini. I 3 vini rossi sono il Chianti (DOCG sangiovese 85% e 15% canaiolo), il Trovarsi (IGT Toscana sangiovese e syrah in parti uguali, un anno di botte, un anno di bottiglia prima della commercializzazione) e il Castellaccio (IGT Toscana sangiovese 60% e 40% cabernet sauvignon, 14 mesi di botte, un anno di bottiglia prima della commercializzazione), affiancati dai due bianchi Ficaia (VDT 100% pinot bianco) e Lupinaio (Igt Toscana 90% Sauvignon Blanc, 10% Viognier). Concludono il vero e proprio pranzo il vin santo, due tipi di grappa (bianca e riserva), un brandy e, dulcis in fundo, l’Amaro (nome Amordamaro). La degustazione è accompagnata dalla spiegazione dei vini e dei prodotti (su richiesta, anche in inglese, francese e tedesco). La degustazione in forma ridotta è rivolta anche a gruppi meno numerosi (fino a 3 persone non occorre prenotare, oltre 4 persone è gradita la prenotazione, costo 12 euro a persona). Tale degustazione può essere personalizzata scegliendo tra varie formule, per esempio 3 vini a scelta accompagnati da olio extravergine, gelatine e miele, bevande, pane e crackers oppure i 3 vini con assaggio di olio, miele, gelatine e superalcolici, pane e crackers.

L’azienda Malacoda nasce dal sogno di un artista. Mario Madiai è pittore senese di nascita, riconosciuto come uno degli ultimi eredi della scuola livornese. Appassionato di vino, nel 2003 impianta con l’aiuto di un giovane enologo un piccolo vigneto di Merlot (meno di un ettaro) sul terreno argillo-limoso e ricco di minerali di Lorenzana, sulle colline pisane alle spalle di Livorno. Nasce così l’azienda Malacoda, caratterizzata da una piccola produzione di grande qualità, con personalità e sensibilità d’artista.

L’azienda produce due vini rossi dal marcato carattere, fermentati con lieviti indigeni: Le Code (IGT Toscana Merlot 100 %) e il Morso (IGT Toscana 65 % Merlot e 35 % Sangiovese). Il primo, affinato in barrique francesi per 16 mesi, esprime l’intensa eleganza e l’austerità del terreno collinare toscano, il secondo, affinato in barrique francesi di primo e secondo passaggio, rivela il lato selvaggio della campagna e il carattere introverso del Sangiovese. Il vino Le Code è prodotto anche in una versione speciale, il Malacoda, con etichetta dipinta a mano da Mario Madiai: ogni etichetta è un’opera unica, che raffigura una lucertola con in bocca un oggetto diverso per ogni annata (nel 2008 un uovo di quaglia, nel 2006 una spiga di grano, nel 2005 la rosa). Il Malacoda rappresenta il confine tra vino e arte: ogni bottiglia è un’opera unica e inimitabile.

Malacoda organizza degustazioni tutto l’anno, previa prenotazione, con un minimo di 6 persone. La degustazione prevede l’assaggio dei due vini prodotti, delle diverse annate, accompagnati da prodotti della zona. Il costo della degustazione è di 15 euro a persona.

Per Informazioni

Fattoria Uccelliera
(via Provinciale Cucigliana-Lorenzana 1, Lorenzana)
Tel. 050 662747 – +39328 8443301
e-mail: info@uccelliera.com
web www.uccelliera.com

Azienda Malacoda di Madiai G.
(Vicinale di Sant’Ermo, loc. Biccicocchi, Lorenzana)
Tel. 334 3240854 e 392 4852358
e-mail infomalacoda@gmail.com
web www.malacoda.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy