La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Post rock con i Three Steps to the Ocean


I Three Steps from the Ocean, live al Borderline il 25 marzo

I Three Steps from the Ocean, live al Borderline il 25 marzo

Il quartetto milanese Three Steps to the Ocean è protagonista (insieme a Chambers e agli Architecture Of The Universe) del concerto al Borderline programmato per il 25 marzo e organizzato da Wathtower Bookin’. La band milanese (Andrea Sacchetti chitarra, Andrea Menandro basso, Francesco Tosi synth e programming e Davide Logrieco batteria) è sulla scena dal 2006 e grazie ai tre lavori discografici prodotti, si è rivelata essere tra le formazioni più interessanti del post-rock italiano. I Three Steps to the Ocean propongono infatti quel genere che mescolando partiture rock a elettronica, spunti prog, violenza punk, derive drone e industrial, shoegaze e a momenti più intimi e che essendo indefinibile viene chiamato post-rock. Dopo aver esordito con il mini omonimo, il quartetto ha dato alle stampe il primo LP “Until Today Becomes Yesterday” nel 2009 e il secondo “Scent” nel 2012 rimanendo sempre fedele alla sua filosofia del “fai il tuo prezzo”: tutta la discografia della band è infatti  scaricabile gratuitamente dal sito del gruppo e all’utente viene lasciata la più completa libertà nel decidere quanti soldi versare (il contributo è sempre auspicabile visto che anche i musicisti devono comprarsi la pagnotta) a fronte del download delle tracce.

“Scents” (registrato da Andrea Cajelli presso La Sauna Recording Studio e masterizzato da Alan Douches presso West West Side Music) presenta una serie di brani tutti strumentali (tranne “Zilco” che vanta al microfono la partecipazione di Federico Pagani cantante dei Dyskinesia) nei quali la chitarra di Sacchetti è più in evidenza rispetto alle opere precedenti. Le tracce si caratterizzano per cambi di tempo e di registro e immergono l’ascoltatore in scenari onirici intervallati da momenti di violenza sonora”organizzata” e da suggestive cavalcate di synth. Dire come suonano i Three Steps to the Ocean è piuttosto difficile: sembrano il risultato dell’unione tra la versione ultra-heavy dei Tangerine Dream, i Coil più scatenati, i Nine Inch Nails più cerebrali “frullati” insieme con gli spunti prog segnati dai Genesis, le melodice malinconiche e “pesanti” degli Anathema, le armonie acide dei Fugazi e la carica esplosiva di certo heavy metal. Confusi? Beh la musica dei  Three Steps to the Ocean è comunque validissima e meritevole di ascolto.

Il biglietto per il concerto pisano dei Three Steps to the Ocean è di 5 euro. Durante la serata del 25 marzo si esibiranno anche i Chambers e gli Architecture Of The Universe

Three Steps to the Ocean (con Chambers e Architecture Of The Universe) – 25 ottobre (ore 21:30) Borderline (via Vernaccini 7 Pisa)

Per informazioni
Borderline Club
Tel. 050 580577

Three Steps to the Ocean
www.threestepstotheocean.com
pagina Facebook

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy