La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Seed’n’Feed “live”!


Seed'n'Feed, live a pisa il 15 aprile (foto di Giacomo Quilici)

Seed'n'Feed, live a pisa il 15 aprile (foto di Giacomo Quilici)

Venti anni di carriera alle spalle, sei album dovrebbero dirla lunga sulla storia dei Seed’n’Feed, e invece no. O meglio non dicono abbastanza, se si considera che il gruppo è ancora confinato all’underground rock italico e non ha ancora l’esposizione e la notorietà che merita. Misteri del music-business.  Lorenzo Dinelli (voce e chitarra) Matteo Caldari (basso), Diego Caldari (chitarra) e Fabio Pansini (batteria) però se ne infischiano e proseguono, imperterriti e con la schiena dritta, nel loro percorso musicale.

Dall’esordio negli anni ’90 (la prima produzione discografica è uno split-disc nel 1996) a oggi hanno continuato a sperimentare, sempre in ambito rigorosamente rock, cimentandosi con il punk, accogliendo gli influssi dell’indefinito “alternative”,  innestando qualche elemento “emo” e caricando i loro testi (in inglese e poi da “Modulo 25” in italiano) con una bella carica heavy-rock e di ritornelli che ti si stampano in mente.  “Una Lunga notte”, l’ultimo disco dei Seed’n’Feed pubblicato a fine 2011 da Inconsapevole Records, conferma il valore del gruppo viareggino.

Si tratta di un disco rock, aperto a influenze punkeggianti e post-grunge, caratterizzato da arrangiamenti azzeccati e da testi intriganti tutti accumunati da una certa malinconia. Le bordate dell’album sono la title-track, “Cambierò”, “Fiori secchi” e “Sud”.  “3 A.M.” e “Messico”, ricche di afflati, rispettivamente reggae e latini rivelano che la voglia del quartetto di sperimentare e di aprirsi a nuovi orizzonti è ancora tanta, mentre “Un Fuoco che non muore” è la dimostrazione che anche quando i Seed’n’Feed mollano il piede dall’accelleratore, colpiscono sempre al cuore. La carrellata di ospiti (Federico Ciompi al piano e Diletta, dei Casanovas e Olly degli Shandon alla voce e Mark Byrne degli  Angry Samoans alla chitarra solista) dà poi lustro e ulteriore “profondità” (soprattutto Byrne) al disco.

Il concerto pisano dei Seed’n’Feed sarà aperto dai rocker Captain Wallaroo e dai punk fiorentini Alfatec. Captain Wallaroo. Biglietto 5 euro.

Seed’n’Feed (+Captain Wallaroo e Alfatec) – 15 aprile (22:30) Borderline (via Vernaccini 7 Pisa)

Per informazioni
Borderline Club
Tel. 050 580577

Seed’n’Feed
www.seednfeed.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy