La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Grignani a Castelnuovo


Gianluca Grignani, live il 3 agosto a Castelnuovo Val di Cecina

Gianluca Grignani, live il 3 agosto a Castelnuovo Val di Cecina

Tra le tre date italiane (dopo Monza) del tour estivo di Gianluca Grignani, ce n’è una in provincia di Pisa: il 3 agosto a Castelnuovo Val di Cecina. Il cantautore e rocker milanese è ancora “in giro” per supportare “Natura Umana” album pubblicato nel 2011 che riprende alcune delle sonorità de “La Fabbrica di Plastica”, capolavoro dell’artista uscito nel 1996 e snobbato allora da critica e pubblico (rispetto all’esordio “Destinazione Paradiso”) ed esaltato e riscoperto oggi per aver influenzato la scena indie-rock italiana passato e attuale.

Dopo aver fatto il botto a Sanremo con la “Mia Storia tra le dita”, “Destinazione Paradiso” (l’album e il singolo) catapultarono un giovanissimo Grignani in cima alle classifiche e sulle prime pagine delle riviste. Alle sonorità poppeggianti dell’esordio Gianluca Grignani risposte però con un secondo lavoro ispirato alla psicadelia e al grunge. Chitarre distorte e saturate, melodie lisergiche (nel senso buono del termine), liriche rabbiose rendono l’album, ora come allora un capolavoro, che però al tempo, dal punto di vista commerciale fu un flop: 100.000 copie contro le circa 700.000 dell’esordio. Lo scarso supporto della casa discografica, che non si preoccupò di trovare nuovi ascoltatori (nel 1996 il pubblico di Grignani era costituito da raggazzine non certo da chi apprezzava U2, Pearl Jam o Radiohead), una certa insofferenza dell’artista nei confronti della notorietà, la miopia della critica rock del tempo (un artista uscito da Sanremo come poteva fare un album Rock, con la “erre” maiuscola?), limitarono il potenziale dell’album e fecero fare a Grignani un parziale dietro-front. “Campi di popcorn” (1998) è un po’ più morbido (anche se le melodie della chitarra acustica sono sempre centrali), “Sdraiato su una nuvola” (2000) ha arrangiamenti più raffinati, “Uguali e diversi” presenta edulcorate sonorità blues (e ma finisice in cima alla classifica trainato dai singoli “Uguali e diversi” e “L’aiuola”). “il re del niente” (2005) e “Cammina nel sole” (2008) presentano un rock declinato in salsa pop.

Con “Romantico Rock Show” si intravede un ritorno di Gianluca Grignani a certe sonorità rock, un’impostazione confermata anche da “Natura Umana”: manca la psicadelia e il sound grunge di La Fabbrica di Plastica, ma l’impianto è rock, le melodie vanno a segno e le sonorità sono quelle del rock internazionale. La title-trak “Che cosa importa se”, “Finchè ti dimentico”, “Le scimmie parlanti” e “Lontano da te” sono tutte, a modo loro, canzoni travolgenti, “roba” che all’estero avrebbe “piazzato” Gianluca Grignani tra gli artisti in rotazione nelle playlist radiofoniche rock. Il tempo di “Le Fabbriche di Plastica” è passato, ma a questo punto non è detto che non ritorni.

Il biglietto del concerto pisano di Gianluca Grignani ha un prezzo di 20 euro ed è acquistabile dal circuito online www.boxol.it.

Gianluca Grignani – 3 agosto Campo sportivo Orsini (Castelnuovo val di Cecina)

Per informazioni
web www.grignani.it

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy