La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Agrinfesta: musica e spettacoli all’Agrifiera


Colapesce il 25 aprile all'Agrinfesta, rassegna di musica e spettacoli dell'Agrifiera 2012

Colapesce il 25 aprile all'Agrinfesta, rassegna di musica e spettacoli dell'Agrifiera 2012

Agrinfesta è la rassegna di concerti, spettacoli ed esibizioni che quest’anno accompagna l’Agrifiera di Pontasserchio e che costituisce una delle novità più interessanti proposte dalla manifestazione dedicata alla natura e all’agricoltura.
Dal 21 aprile al 1° maggio Agrinfesta propone dunque un ricco calendario di eventi (scarica qui il calendario) a ingresso libero (occorre però il biglietto per l’Agrifiera quando previsto) accompagnati quasi sempre dall’aperitivo a base di prodotti locali (ore 19:00): un bicchiere di vino e un “prodotto” gastronomico presentati entrambi dagli stessi produttori.

Tra gli eventi pisani di Agrinfesta, è la musica a fare la parte del leone. Si parte proprio il 21 aprile con lo show dei Betta Blues Society (Elisabetta Maulo voce e kazoo, Lorenzo Marianelli e Luca Guidi chitarre, Nicola Floris harp e Matteo Anelli contrabbasso), band pisana di infuocato blues acustico ispirato ai musicisti americani degli anni ’20 e ’30 (come Memphis Minnie, Sister Rosetta Tharpe, e Ma Rainey) e che ha datto alle stampe nel 2011 l’omonimo album. Il 25 aprile sul palco ci sono i Raggaeration, gruppo come suggerisce il nome di musica reggae e i Soloperadulti crossover band che propone una musica che pesca dal rock, dal cantautorato e dalla… bossanova. La serata musicale del 25 aprile vede però come attrazione principale Colapesce. Si tratta del progetto musicale di Lorenzo Urciullo, leader degli Albanopower. Dopo aver assoldato Giuseppe Sindona (basso) Toti Valente (batteria), già compagni di avventura negli Albanopower, e Francesco Cantone (tastierista e chitarrista dei Tellaro) ha pubblicato nel 2012 “Un Meraviglioso Declino”, osannato dalla critica per la rivisitazione degli stilemi musicali del cantaurato italiano (Fossati, Battisti, Battiato) condita da suoni “moderni”, ritmiche dinamiche  e liriche che raccontano in modo schietto esperienze condivisibili da tutti.

I concerti continuano poi il 30 aprile con I Gatti Mezzi e Manu PHL. Francesco Bottai (chitarra, voce) e Tommaso Novi (pianoforte e voce) accompagnati da Mirco Capecchi (contrabasso) e Matteo Consani (batteria) proporranno il loro jazz-swing in “pisanaccio”, estratti da “Anco alle puce ni viene la tosse”,  “Amori e Fortori”  “Struscioni” e le tracce dell’ultimo “Berve fra le Berve” apice creativo della band. Il disco rivela riferimenti alla musica d’autore è permeato da improvvisazione jazzistiche e arricchito da  liriche sardoniche, graffianti e poetiche che narrano le vicessitudini di personaggi bislacchi e descrivono una Pisa che molti non conoscono. Dopo i Gatti Mezzi va in scena il rapper Manu PHL è autore dell’album “Indole indolente”, del singolo “Jente di Toscana” il cui clip è divenuto un tormentone su youTube, e dell’ultimo “Aria precaria” in cui rende più eclettico il suo funky-rap elettronico arricchendolo di influenze “reggae” e “drum’n’bass”.

Agrinfesta propone però anche spettacoli per bambini (il 21 aprile con l’Associazione Antitesi e il 24 aprile con Mariano Dolci racconta una storia ispirata a Cappuccetto Rosso animando verdure e oggetti da cucina), eventi proposti dagli alunni delle scuole di San Giuliano Terme (“Luci e ombre dal Burkina” il 23 aprile) ed esibizioni di arti marziali: di karate (24 aprile), Taekwondo, Zumba e box (il 29 aprile).

Per gli appassionati di danza gli appuntamenti da non perdere sono quelli del 28 aprile con la serata di danza latino-americana, del 1° maggio con esibizioni di salsa, bachata, merengue, danza del ventre a cura della scuola di danza Salsa Libre di Pisa e con le coreografie di Danza Orientale della Compagnia “El Esbat Company Bellydance”. Tra gli eventi di danza c’è anche quello del 22 aprile,  “Deserto Bianco“: spettacolo del gruppo “Nostoi” che si sviluppa su 8 quadri danzati in gruppo, intervallati da 4 assoli, in uno scenario che riflette le fragilità umane. Regia e coreografia sono di Giovanna Sculli, le musiche di Davide Barbafiera e Nicola Ficeli. Le quattro danzatrici sono Sara Bonadio, Lucia D’Ambra, Federica Maruccia e Monica Di Raimondo.

Gli appuntamenti con il buon vino e la buona cucina sono invece il 1° maggio con le degustazioni di vino guidate e curate dell’Enoteca Terre di Toscana, per il 26 aprile con la cena bavarese e per il 25 aprile quando è in programma la grigliata di mucco pisano. Sempre il 25 aprile verrà presentato il documentario sulla Resistenza realizzato dal Progetto Diodi: la storia di quattro partigiani Laila, Pillo, Aldo e Didala che nel 1945 lottarono per un altro mondo che forse non è ancora arrivato.

Agrinfesta – 21 aprile / 1° maggio Parco della Pace (Località Pontasserchio – San Giuliano Terme)

Per informazioni
Agrifiera di Pontasserchio
web www.agrifieratoscana.com

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy