La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Cascina si prepara alla battaglia


Cascina Aspettando la battaglia 2011

Cascina Aspettando la battaglia 2011

Il 28 luglio 1364 Cascina e i suoi dintorni furono il teatro di una cruenta battaglia tra le truppe pisane e quelle fiorentine. Dopo che gli armati pisani al comando del Capitano di Ventura Giovanni Acuto (l’inglese John Hawkwood) avevano compiuto una serie di scorribande in Valdinievole e nel Mugello dileggiando i Fiorentini anche in prossimità delle mura della città gigliata, Firenze bramava vendetta. La città assoldò così circa 4.000 cavalieri e più di 10.000 fanti e li pose al comando di Galeotto Malatesta affiancato dai vice Manno Donati e da Ranieri Grimaldi (che guidava un gruppo di agguerriti balestrieri).
Le truppe fiorentine marciarono verso Pisa, ma per il caldo opprimente e l’afa furono costrette ad accamparsi a Cascina. I pisani però sempre guidati da Acuto erano già usciti dalle mura e sferrarono un attacco a sorpresa. La cavalleria pisana sfondò le difese ed entrò nell’accampamento fiorentino ma dopo i primi successi si ritrovò isolata (per il caldo ancora più insopportabile con “indosso” le armature, la fanteria rimase distaccata e non riuscì a raggiungere gli armati a cavallo) e finì con l’essere circondata. Acuto allora fece un errore imperdonabile: ordinò la ritirata della cavalleria condannando la fanteria pisana al massacro.  I soldati della città della Torre prima bersagliati dai balestrieri e poi travolti dalla cavalleria fiorentina furono infatti annientati. Pisa rimase indifesa, ma inspiegabilmente i fiorentini non attaccarono e decisero di ripiegare. Dopo un paio di decenni Giovanni Acuto passò al servizio di Firenze…

 

 

 

Per ricordare non tanto la battaglia, ma la fedeltà di Cascina a Pisa e la vita gli usi e costumi della popolazione del XIV secolo, Cascina per due giorni (9 e 10 luglio) diventa una cittadina medioevale grazie alla manifestazione Aspettando la battaglia. Cavalieri, dame, giullari, musici e sbandieratori popoleranno le vie del centro storico. Cittadini in costume ricreeranno scene di vita popolare. Antichi mestieri saranno riprodotti lungo Corso Matteotti e figuranti sfileranno tra i Portici e i palazzi storici trasmettendo l’atmosfera del tempo che fu.
Un corteo storico, composto da centinaia di figuranti in costume, percorrerà le vie cittadine e nella Piazza della Chiesa  sarà allestita inoltre la cena medievale ( prenotazione presso Euronics Point di va Comaschi, Cascina tel. 050/700793) con possibilità di scegliere tra pietanze che venivano consumate all’epoca mentre le taverne e i locali del Corso offriranno piatti tradizionali e pietanze basate su ricette antiche.  Nella due giorni vi saranno poi esibizioni di tiro con l’arco, corteggi, simulazioni storiche (come l’investitura di cavalieri) tornei tra sbandieratori e duelli “a impatto pieno” di scherma medioevale.
Ecco il calendario della manifestazione Aspettando la battaglia 2011

Sabato 9 Luglio
17:00 Corteggio inaugurale
18:00 Esibizione Balestrieri
19:00 Inizio Torneo In pesante (1 Tenzone )
20:00 Cena Medievale
21:00 Torneo in Pesante (2 Tenzone )
22:30 Un viaggio nel Passato ( Di Paolo Bianca)
22:30 Coretggio in notturna
10:00 Mercato Medievale
17:00 Corteggio
18:00 Esibizione Arco Storico
19:00 Torneo in Pesante (Final tenzone )
20:00 Cena nelle taverne
21:00 Presentazione Torneo delle Bandiere
23:30 Corteggio di Saluto

Domenica 10 luglio
10:00 Mercato Medievale
17:00 Corteggio
18:00 Esibizione Arco Storico
19:00 Torneo in Pesante (Final tenzone )
20:00 Cena nelle taverne

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy