La Kinzica - La tua guida al tempo libero e agli eventi di Pisa e provincia

Battaglia sul Ponte


Il 28 Giugno, in notturna, c'è il Gioco del Ponte 2014

IIl 28 Giugno, in notturna, c’è il Gioco del Ponte 2014

Il 28 Giugno c’è il Gioco del Ponte che anche in questa edizione si svolgerà in notturna  (dalle 21.30). Alle 19:00 è invece prevista la partenza del corteo storico di oltre settecento figuranti con le truppe di Tramontana e di Mezzogiorno  che sfilano allo stesso tempo e in ordine separato sui quattro Lungarni vicini al Ponte di Mezzo. Ai figuranti e ai combattenti si aggiunge poi il Corteo dei Giudici composto da 81 elementi.

Il colpo d’occhio offerto dal corteo è suggestivo anche per l’effetto scenico dei costumi di foggia spagnola tardo-cinquecentesca indossati dai figuranti e che furono realizzati nel 1935 sulla base dei bozzetti disegnati dal critico d’arte Fortunato Bellonzi. Il Gioco del Ponte è uno dei giochi cittadini più antichi: la prima edizione è del 22 febbraio 1568 e si svolse sul Ponte Vecchio, corrispondente all’attuale Ponte di Mezzo. Vinceva chi delle due parti (appunto Tramontana e Mezzogiorno suddivise in squadre composte ciascuna da 50 o 60 soldati) avesse occupato la metà del ponte occupata dalla fazione avversaria. Si trattava di un gioco violentissimo:  i combattenti erano equipaggiati con armatura, elmetto (morione) e targone, una sorta di scudo in legno lungo oltre un metro asimmetrico e con le estremità arrotondate, adoperato anche come arma d’offesa. L’animosità dei combattimenti era notevole non solo per l’agonismo ma per il desiderio di autonomia dalla dominazione fiorentina, tanto che gli scontri divennero così esasperati che dopo l’edizione del 1785 il Granduca Pietro Leopoldo non concesse più il permesso di effettuare la Battaglia. Da allora fino al 1950 si disputarono solo poche edizioni (1807, 1935 1937 e 1938). Nel dopoguerra, per evitare lo scontro diretto, fu ideato un mezzo meccanico, un “carrello” scorrevole su rotaia, sul quale viene esercitata la spinta dei combattenti.

Le origini del Gioco del Ponte vanno però ricercate ai tempi della Repubblica di Pisa quando (fino al 1406) si giocava il Mazzascudo. Si svolgeva in piazza delle Sette Vie (l’odierna piazza dei Cavalieri) tra due parti (Gallo e Gazza) suddivise a loro volta in varie squadre ciascuna composta da armieri equipaggiati con mazza e scudo in lotta per conquistare la parte “avversa”. Storicamente è provato che i Pisani giocarano a Mazzascudo sotto le mura di Lucca durante l’assedio della città (intorno al 1264) mentre è avvolto nella leggenda l’episodio secondo il quale si udivano fin da fuori le mura di Pisa le grida di giubilo del pubblico per il gioco del Mazzascudo effettuato durante il lunghissimo assedio alla città portato nel 1406 dalle truppe fiorentine e dai loro alleati. L’evento pisano è ovviamente a ingresso libero: sono a pagamento solo i posti nelle gradinate che sono quasi esauriti.

Gioco del Ponte – 28 giugno (ore 18:00) Lungarni e Ponte di Mezzo Pisa

Per informazioni
Comune di Pisa – Ufficio Manifestazioni Storiche
tel. 050 910506 po  050 910393

IperProfessional la formazione che vale
LaKinzica.it è testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Pisa dal 16 maggio 2011 con autorizzazione n.04/11
Cookie Policy
Cookie Policy